• 2 Ottobre 2019 20:00
  • Il concerto presenta la giustapposizione della Missa da cappella a sei voci di Claudio Monteverdi sul mottetto In illo tempore del Gomberti alla composizione di Gianvincenzo Cresta per sei voci ed elettronica, che debutta in prima assoluta ed è intitolata al testo di Giordano Bruno De l’infinito, universo e mondi da cui estrapola alcuni brani. “Le due opere sono vicine nella genesi, cioè nel processo compositivo, e nella prassi, cioè nella scelta soggettiva di accostare il suono delle voci umane a suoni artificiali” (dalle note al progetto). A eseguirlo sono l’ensemble vocale Spirito di Lione, diretto da Nicole Corti, affiancato per Monteverdi da I Ferrabosco, consort specializzato nella polifonia italiana sacra e profana e, per il brano di Cresta, dall’elettronica curata da Francesco Abbrescia.

    Claudio Monteverdi (1567-1643) Missa da cappella a sei voci, fatta sopra il motetto “In illo tempore” del Gomberti per sei voci e organo positivo (1610, 25’)
    Gianvincenzo Cresta (1968) De l’infinito per sei voci ed elettronica (2016, 30’) prima es. ass.
    testo da De l’infinito, universo e mondi di Giordano Bruno (Venezia, 1584)
    sostegno alla scrittura di un brano originale del Ministero della Cultura e Comunicazione Francese

     

    Clicca per maggiori informazioni

    Teatro Goldoni

    Biglietteria +39 041 2402014
    Richiesta informazioni info.teatrogoldoni@teatrostabileveneto.it
    Orario di biglietteria  

    da lunedì a sabato 10.00 / 13.30 -14.30 / 18.30

    Si informa il gentile pubblico che il termine per la richiesta dei voucher per il rimborso degli spettacoli annullati a causa dell’emergenza Covid 19 è prorogato al 30 settembre.

     

    S. Marco, 4650/ B - Venezia - 30124 - Italia