• 8 Aprile 2020 20:00
  • 15 Aprile 2020 20:00

spettacolo in versione integrale

Youtube Teatro Stabile del Veneto

ONLINE mercoledì 8 aprile ore 20.00
e in replica mercoledì 15 aprile ore 20.00

Visti da vicino è lo spettacolo del duo comico Carlo & Giorgio andato in scena nella stagione 2013-2014 (la registrazione si riferisce allo spettacolo del 29-30 marzo 2014 al Teatro Goldoni).

Nasce dall’osservazione diretta della realtà: per molti mesi Carlo & Giorgio hanno visitato luoghi di lavoro, incontrato personale di uffici, negozi, esercizi pubblici, mettendo insieme un materiale ricchissimo di episodi, aneddoti, situazioni tanto più apparentemente paradossali quanto più effettivamente reali. Il segreto e la forza dello spettacolo è proprio la messa in scena di ambienti e momenti vissuti nel quotidiano da ciascuno di noi nel proprio posto di lavoro, filtrati dalla lente della comicità e dell’ironia.

La velocità e la dinamicità nelle situazioni caratterizzano lo spettacolo, assecondate dalla presenza in scena di un unico elemento, una sorta di grande cubo che, con un gioco di snodi, diventa di volta in volta un’automobile, il bancone di un bar, il tavolo di una pizzeria, il camerino di un negozio, lo sportello di un ufficio.

Il linguaggio sa essere comico senza mai attingere alla volgarità, e l’uso della lingua molto attento: Carlo & Giorgio non parlano più dialetto, ma un italiano, perfettamente comprensibile fuori regione, che del dialetto conserva la musicalità e il colore di qualche espressione locale.

Pronti ormai per essere riconosciuti anche oltre i confini regionali, vale la pena quindi di “vederli da vicino” in questa tappa che segna una nuova maturità artistica.

Così raccontano in prima persona il loro spettacolo: «Quante volte in questi anni di attività, quando ci capita di fermarci a chiacchierare con il pubblico dopo una serata o casualmente per la strada, o dai nostri stessi parenti e amici, ci siamo sentiti ripetere: “dovreste venire al lavoro da me per una giornata e ne avreste di spunti per uno spettacolo…”. Ecco, questo tormentone ci ha accompagnato costantemente, tanto che alla fine… sì, ci siamo decisi, e lo abbiamo fatto.

Così, alla fine, in palcoscenico sembra che ci siamo noi, ma in realtà – e questa volta più che mai, ci siete VOI, e tanti aspetti delle vostre realtà. E siccome, si sa, la realtà supera sempre di gran lunga la fantasia, possiamo dire a ciascuno di voi, protagonista ogni giorno sul palcoscenico del suo lavoro, che siete i più grandi autori ed attori che abbiamo mai incontrato e come vostro pubblico, non possiamo che farvi un grande applauso e dirvi, di cuore, GRAZIE».