Assegnati due ruoli su cinque alla 50^ edizione del concorso internazionale per cantanti lirici Toti Dal Monte

Francesca Pia Vitale (Giulietta) e Davide Tuscano (Tebaldo)
debutteranno ne I Capuleti e i Montecchi di Bellini nella prossima stagione lirica dei Teatri Del Monaco di Treviso, Verdi di Padova e Sociale di Rovigo
e al Pergolesi-Spontini di Jesi

Treviso, 11 giugno – Il soprano Francesca Pia Vitale (27 anni di Avellino) e il tenore Davide Tuscano (28 anni, di Reggio Calabria) vincono la 50^ edizione del concorso internazionale per cantanti lirici Toti Dal Monte, promosso dal Comune di Treviso e dal Teatro Stabile del Veneto. Due giovani promesse della lirica che questa sera sul palco del Mario Del Monaco di Treviso nella finale con l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, diretta da Giuseppe Marotta, si sono aggiudicati il ruolo per l’opera I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini. Il dramma in due atti, su Libretto di Felice Romani, andrà in scena per la prossima stagione lirica nei Teatri Del Monaco di Treviso, al Verdi di Padova, al Sociale di Rovigo e al teatro Pergolesi-Spontini di Jesi. La commissione giudicatrice presieduta da Giorgio Benati ha ritenuto di non assegnare i ruoli di Romeo, Capellio e Lorenzo.

Oltre al montepremi tradizionale del Concorso, che consiste nel debutto del ruolo in 4 teatri, la giuria presieduta da Giorgio Benati e composta da Evamaria Wieser, Alessandro Di Gloria, Stefano Pace, Renate H. Kupfer, Roberto Scandiuzzi, Luigi Puxeddu, Federico Faggion e Stefano Canazza, Direttore artistico della stagione lirica e concertistica del Teatro Mario Del Monaco di Treviso, ha assegnato due premi speciali. Va ad Eleonora Boaretto la borsa di studio del valore di 1.500 euro al più giovane soprano meritevole emerso dal Concorso, offerta dal Comune di Pieve di Soligo, mentre Simone Fenotti è assegnatario della borsa di studio del valore di 1.000 euro e un concerto premio in memoria del baritono Paolo Silveri, offerta dalla figlia Silvia.

Con la finale aperta al pubblico al Teatro Del Monaco di Treviso presentata da Tiberio Timperi, si conclude ufficialmente un’edizione di successo, che ha inteso celebrare i 50 anni del Concorso, nato nel 1969 per volontà di Antonio Mazzarolli e dal 1975 intitolato al celebre soprano Toti Dal Monte. L’edizione del cinquantesimo ha visto l’iscrizione di 74 concorrenti arrivati a Treviso da 12 diversi Paesi.

“Avevo chiesto alla Giuria di esprimersi con grande scrupolo e severità – ha ribadito il sindaco Mario Conte dal palcoscenico del Teatro Mario Del Monaco – e così è stato. Ma ringrazio questa 50^ edizione del Toti Dal Monte perchè abbiamo visto tantissimi giovani cantanti stranieri in città. E anche in teatro si respira un clima di grande fermento”.

“I cinque concorrenti – commenta Stefano Canazza, direttore artistico del Concorso Internazionale Toti Dal Monte – hanno offerto una bellissima finale al pubblico trevigiano. Alcuni sono pronti per il debutto altri non ancora, ma tutti sono meritevoli e avranno la loro chance”.

Comments are closed.