• 20 dicembre 2017 21:00
  • “Michelangelo (e il pupazzo di neve)” è un a-solo scritto e interpretato da Carlo Vanoni, con la regia di Gian Marco Montesano.
    Lo spettacolo riporta Michelangelo Buonarroti “sulla terra”, togliendolo dalla dimensione mitologica e libresca che troppo spesso accompagna i grandi artisti del passato, per restituircelo in una veste moderna e legata al presente.

    Tra capolavori, aneddoti e fragilità, per la prima volta viene raccontato il Michelangelo uomo e non solo l’artista che ha fatto grande la Firenze dei Medici e la Roma del secondo Cinquecento.

    Michelangelo dal carattere duro come il marmo e Michelangelo che si commuove, Michelangelo artista che combatte come un pugile sul ring anche quando le circostanze sembrano remare contro: “Come un pugile lo buttano giù, ma lui si rialza. Come un pugile lo mettono alle corde e lui incassa. Come un pugile sospendono l’incontro e lui si ripresenta. E non si arrende. Mai”. Nemmeno quando s’innamora.

    In scena Carlo Vanoni, attore performatico che entra ed esce dal personaggio, che si accompagna con la chitarra elettrica e proietta immagini avvalendosi di tecnologie video, tenendo saldo il filo di una narrazione in grado di sovvertire i luoghi comuni e di stupire. Tutto questo per restituirci ciò che Michelangelo era: il più grande professionista al servizio del potere, in un’epoca in cui il potere non poteva fare a meno dell’arte.

     

    INGRESSO LIBERO
    fino ad esaurimento posti

    Le prenotazioni sono possibili solo ai possessori di abbonamento alla rivista Ligabue Magazine

    Tel. +039 041 2705616 / 630

    info@fondazioneligabue.it

     

     

    Pin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook