COSA

Strumento essenziale per garantire l’effettiva ricaduta occupazionale del Modello Veneto TeSeO è la nascita di una Compagnia di giovani attori professionisti che possa accogliere i migliori allievi diplomati presso le due Accademie professionali già attive in Regione (Accademia Palcoscenico del Teatro Stabile del Veneto e Accademia Teatrale Veneta), confluite ora nella Scuola Teatrale d’Eccellenza, per garantire l’inserimento nel mondo del lavoro avviandoli alla professione. Gli allievi attori saranno coinvolti in diverse produzioni nel corso di ogni biennio 2018/19, 2019/20, 2020/21.

 

COME

Obiettivo essenziale della Compagnia Giovani è l’avviamento al lavoro da parte degli attori usciti dalla Scuola Teatrale d’Eccellenza. La ricaduta occupazionale 
è il terminale ultimo dell’intero disegno che sollecita i talenti emergenti e trasforma la vocazione in professione, gli ex allievi in animali da palcoscenico.

 

QUANTO

La Compagnia Giovani intende intercettare ogni anno un massimo di 24 ex allievi tra gli iscritti all’apposito Albo. I partecipanti saranno coinvolti in percorsi di formazione in cui saranno guidati da professionisti qualificati (registi, scenografi, costumisti, drammaturghi, ecc.) che metteranno a servizio le rispettive competenze. Complessivamente ogni modulo annuale garantirà ai partecipanti una formazione professionale di 640 ore e un contratto di lavoro con il Teatro Stabile del Veneto per un successivo periodo.

 

CHI

Il primo testo della Compagnia Giovani ad andare in scena è “La Casa Nova” di Carlo Goldoni diretta da Giuseppe Emiliani, che debutterà al Teatro Goldoni di Venezia l’11 aprile 2019, in occasione dei 40 anni dalla riapertura del celebre teatro veneziano.

Seguiranno, sempre nel 2019, “Il figlio di Arlecchino perduto e ritrovato” e “Arlecchino e l’anello magico”, dai canovacci goldoniani del periodo francese, entrambi diretti da Marco Zoppello, e “Uno nessuno e centomila” di Pirandello, di nuovo con la regia di Emiliani.

Parte nel 2020 il nuovo percorso della Compagnia Giovani, in cui gli attori e l’aiuto regista selezionati saranno diretti da Lorenzo Maragoni, che lavorerà su un testo originale intitolato “le regole dell’adolescenza”, scritto con Michele Ruol, e da Giorgio Sangati, che curerà la regia del “Sogno di una notte di mezza estate”.

Per i due spettacoli diretti da Giuseppe Emiliani sono stati selezionati 8 attori: Simone Babetto, Andrea Bellacicco, Maria Celesta Carobene, Eleonora Panizzo, Cristiano Parolin, Filippo Quezel, Federica Chiara Serpe, Leonardo Tosini, mentre a ricoprire il ruolo di aiuto regista ci sarà Nicolò Sordo.

Per i due spettacoli curati dal regista Marco Zoppello, sono stati selezionati invece 12 attori: Meredith Airò Farullà, Matteo Campagnol, Alice Centazzo, Emanuele Cerra, Davide Falbo, Lorenza Lombardi, Eleonora Marchiori, Marco Mattiazzo, Emilia Piz, Francesca Sartore, Pierdomenico Simone, Marlon Zighi Orbi, mentre a ricoprire il ruolo di aiuto regista ci sarà Maria Roberta Strazzella.

Parallelamente alle figure di attori e aiuto-registi sono stati individuati due ex allievi che andranno ad acquisire competenze organizzative e gestionali: Norman Quaglierini e Michele Tonicello.

 

Per gli spettacoli diretti da Lorenzo Maragoni e Giorgio Sangati sono stati selezionai 10 attori: Maria Anolfo, Giulia Briata, Riccardo Bucci, Elena Ferri, Riccardo Gamba, Gaia Magni, Marco Sartorello, Massimo Scola, Martina Testa e Paolo Tosin. A ricoprire il ruolo li aiuto regia ci sarà Tommaso Fermariello.