ANTIGONE/SOFOCLE

Quando si evoca il mito di Antigone, generato dalla tragedia greca di Sofocle, si pensa ad una ragazza che da sola ebbe il coraggio di contrastare le leggi dello Stato da lei ritenute ingiuste. Antigone è entrata così nell’immaginario collettivo come simbolo della lotta contro il potere, della ribellione romantica e solitaria di un singolo che si oppone al dominio insensato di una tirannia senza fine.

In scena venerdì 18 ottobre 2019 Ridotto del Teatro Verdi Padova

 

ANTIGONE/ANOUILH

Jean Anouilh, grande appassionato dei classici greci, reinterpreta il dramma di Sofocle dando ulteriore risalto all’opposizione tra individuo e potere pubblico. Rielaborando la tragedia classica l’autore crea un atto unico in prosa rivolto con lo sguardo verso il doloroso momento storico in cui si trova a vivere. Il testo infatti è scritto a Parigi nel 1942, in pieno assedio nazista.

In scena sabato 19 ottobre 2019 Ridotto del Teatro Verdi Padova

 

regia di Giuseppe Emiliani e Sandra Mangini