Al Goldoni nuove poltrone, impianto audio e manutenzioni straordinarie

Grazie all’intervento del Comune di Venezia a partire dal 1 febbraio 2023 prendono il via i lavori di restyling del Teatro Goldoni: dalla sostituzione delle poltrone della platea all’adeguamento dell’impianto elettrico, il piano di manutenzioni straordinarie necessarie all’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi porterà alla chiusura temporanea del teatro più antico della città, che tornerà ad accogliere il pubblico da settembre 2023 per l’inaugurazione della stagione 23/24 in un nuovo splendore.

Da anni questa Amministrazione – ha sottolineato l’assessore Francesca Zaccariottosta lavorando per poter raggiungere l’obiettivo dell’ottenimento del certificato di prevenzione incendi, mettendo a norma il teatro: una bella scommessa che riusciamo a realizzare in tempi brevi. Non si tratta di lavori di carattere estetico, ma strutturali e fondamentali per la sicurezza del teatro e del suo pubblico. Fino ad ora annualmente il sindaco, che è anche assessore alla Cultura, si è assunto la responsabilità di firmare un provvedimento in deroga per l’agibilità del teatro. Nel 2019 abbiamo avviato interventi più modesti, ma essenziali per sistemare infiltrazioni e garantire impermeabilizzazioni. Nel 2020, con un finanziamento di oltre un milione di euro, abbiamo intrapreso il percorso per l’ottenimento del CPI creando i presupposti indispensabili. L’intervento che verrà avviato dal primo di febbraio ci consentirà di mettere in sicurezza il teatro e di realizzare un restyling complessivo. Sarà anche l’occasione per affrontare il tema dell’accessibilità, garantendo spazi adeguati alle persone con disabilità”.

A partire da La dolce ala della giovinezza, in scena dal 23 al 26 febbraio 2023 con Elena Sofia Ricci e la regia di Pier Luigi Pizzi, il Teatro Stabile del Veneto trasferirà al Teatro Malibran gli spettacoli della stagione in corso grazie alla collaborazione con la Fondazione Teatro La Fenice (qui maggiori info per gli abbonati e i possessori di biglietti). Continueranno, invece, ad essere ospitati in completa sicurezza nella sala prove del Goldoni gli appuntamenti dei laboratori e la biglietteria del Teatro resterà aperta al pubblico durante tutto il periodo dei lavori.

Nell’ambito di questa vasta pianificazione di manutenzione straordinaria si inserisce anche il progetto di rifacimento delle poltrone della platea; è prevista, inoltre, la realizzazione di un’area di sosta da destinare a quattro carrozzine per rendere il teatro Goldoni sempre più accessibile a tutti gli spettatori. La sala, infine, sarà dotata di un nuovo impianto audio, ad integrazione di quello esistente, che sarà posizionato e mimetizzato completamente con le strutture del teatro in linea con gli standard internazionali.

Comments are closed.