PILLOLE L’ORA D’ARIA

Dopo cinquanta giorni di diretta e dopo il successo del format “L’ora d’aria” Mattia Berto riapre il suo salotto con pillole dell’ora d’aria, venti clip dedicate agli ospiti del regista veneziano. Saranno infatti le frasi più belle di Andrea Pennacchi, Serra Ylmaz, Sara Lazzaro, Maurizio Lombardi e tanti altri a farci compagnia per i prossimi giorni… Il meglio della proposta online del teatro stabile del veneto raccontato dagli ospiti che ci hanno tenuto compagnia durante i giorni del lockdown. “Abbiamo deciso, ora che siamo tornati a teatro, di festeggiare la comunità che ci segue e ci ama e i protagonisti del mondo dello spettacolo che sono venuti a trovarmi. L’ora d’aria è stato un successo nazionale e prima di riaprire il mio salotto, magari in autunno, non ci resta che sfogliare l’album dei ricordi e riflettere ancora una volta su come il teatro sia un motore di relazioni che anche in momenti difficili è tramite per fare comunità.”

 

Il laboratorio si è concluso il 28 maggio, potete trovare le registrazioni delle dirette sulla pagina Facebook del gruppo L’ora d’aria

L’ORA D’ARIA

Quando i corpi non si incontrano si incontrano le anime

Laboratorio teatrale di cittadinanza online

con Mattia Berto

In periodo di quarantena i laboratori di cittadinanza di Mattia Berto non si fermano, ma approdano sul web. L’ora d’aria. Quando i corpi non si incontrano si incontrano le anime è il titolo del nuovo progetto ideato dal regista veneziano per consentire a chiunque di trovare uno spazio di respiro in queste giornate difficili, un tempo e un luogo in cui darsi appuntamento e parlare di teatro. Durante i mesi di quarantena il laboratorio è andato in diretta tutti i giorni, da lunedì a venerdì, per poi passare ad un appuntamento settimanale con la riapertura i primi di maggio; è stato scelto il mercoledì come giorno di incontro perché tradizionalmente è quando Mattia Berto tiene il suo corso di teatro al Teatro Goldoni di Venezia, per scoprire di più sui suoi progetti, consultate la sezione Laboratori.

Mattia Berto ha incontrato in diretta sulla pagina Facebook del gruppo L’ora d’aria il suo pubblico per stuzzicare i partecipanti con domande, riflessioni, video e immagini e ritrovare, anche a distanza, quella comunità che intorno al teatro si riunisce. Non si potranno usare i corpi, non si potrà toccarsi, annusarsi, guardarsi negli occhi, lavorare a due o in gruppo, ma si potranno postare immagini, video, citazioni, opinioni, punti di vista, raccontare e soprattutto raccontarsi.

Sempre connessi sui nostri social

FACEBOOK                                  INSTAGRAM                                  YOUTUBE