La scatola di Vanja, scene di vita cattura il consenso di pubblico e critica

La produzione del Teatro Stabile Veneto firmata da Alex Rigola, con 32 giornate recitative, 50 repliche e 3 mila spettatori chiude la stagione del Verdi di Padova

Padova, 11 giugno – Dopo 5 settimane di permanenza nell’Agorà del Centro Culturale Altinate/San Gaetano, 32 giornate di recitazione, 50 repliche e 3 mila spettatori Vanja, scene di vita chiude con successo di pubblico e di critica la stagione 2018/2019 del Teatro Verdi di Padova.

Lo spettacolo, adattamento del capolavoro cecoviano, prodotto dal Teatro Stabile del Veneto e diretto dal regista catalano Alex Rigola ha raccolto, dal 3 maggio al 9 giugno, numerosi consensi tra il pubblico e tra gli abbonati del Teatro Verdi che hanno manifesto, con lettere e messaggi, apprezzamento per la qualità e la forza empatica della produzione.

La stagione del Teatro Verdi non poteva trovare migliore chiusura – dichiara Massimo Ongaro, direttore Teatro Stabile Veneto – Il Vanja di Alex Rigola, che si conferma regista di assoluta caratura, è uno spettacolo che è arrivato al cuore del nostro pubblico e che ha catturato l’attenzione della critica. Un’esperienza che per la maggior parte degli spettatori si è rivelata come un momento di forte umanità, riflessione e coinvolgimento emotivo. Per dirlo con le parole di una nostra gentile abbonata ‘uno spettacolo che forse aiuterà il Teatro italiano a ritrovare la voglia di inventare e sorprenderci.”

La scelta dello Stabile Veneto di portare il teatro fuori dalle sue sale storiche, si è rivelata vincente anche con Vanja – conclude Ongaro – Grazie alla collaborazione con il Comune di Padova, abbiamo portato nel salotto culturale della città un evento di prestigio internazionale”.

Comments are closed.