La Fondazione di Venezia è Socio Sostenitore del TSV

Il Natale 2021 aggiunge un posto al tavolo della famiglia del Teatro Stabile del Veneto: questa mattina (21 dicembre 2021) a Palazzo Balbi l’Assemblea dei Soci, composta dalla Regione Veneto, dai Comune di Venezia, Padova e Treviso, dalla Provincia di Padova, dalle Camere di Commercio delle rispettive città e dall’Associazione Assindustria Veneto Centro, ha deliberato all’unanimità a favore dell’ingresso della Fondazione di Venezia come socio sostenitore del Teatro.

La valorizzazione di nuovi talenti, la diffusione della cultura teatrale presso il pubblico di ogni età e fascia sociale, il sostegno dell’attività di ricerca e sperimentazione, anche in collaborazione con le Università Cà Foscari e I.U.A.V, sono gli obbiettivi definiti nella convenzione tra Teatro Stabile del Veneto e Fondazione di Venezia. Una collaborazione che mette, quindi, al centro i giovaniattraverso la valorizzazione delle realtà teatrali del territorio che promuovano nuove generazioni di attori, drammaturghi e registi del teatro contemporaneo nell’ambito della Città Metropolitana e l’attivazione di progetti innovativi che stimolino la formazione di un nuovo pubblico.

Nell’anno più difficile per lo spettacolo dal vivo, il Teatro Stabile del Veneto così continua il suo nuovo corso forte della collaborazione di nuovi soci – l’ingresso di Fondazione di Venezia arriva a soli pochi mesi di distanza dall’entrata di Assindustria Veneto Centro – e di una rinnovata direzione artistica che con Giorgio Ferarra ha aperto a nuovi scenari senza confini per la stagione 21/22.

L’ingresso della Fondazione di Venezia nell’associazione del Teatro Stabile del Veneto è un passo significativo tra i tanti compiuti in questi ultimi mesi volto a ottenere tre risultati: la conferma del teatro pubblico come asse centrale dello spettacolo dal vivo in tutta la regione; il raccordo concreto e operativo con i Comuni che rimangono e rimarranno soci ordinari e sostenitori del TSV; una strategia culturale rivolta ai giovani e alla formazione, motivo centrale del coinvolgimento della Fondazione, il cui presidente Michele Bugliesi voglio ringraziare di cuore per la disponibilità al dialogo e per il coraggio di una scelta inedita e dunque storica”. Ha dichiarato il presidente del Teatro Stabile del Veneto, Giampiero Beltotto.

“L’ingresso come nuovi soci sostenitori del Teatro Stabile del Veneto, – sottolinea Michele Bugliesi, presidente della Fondazione di Venezia – è il segno del rinnovato impegno della Fondazione di Venezia a favore delle arti performative veneziane, che assumiamo al fianco della più prestigiosa istituzione teatrale della città e della regione. Sosteniamo con grande convinzione il nuovo progetto del Teatro Stabile, pienamente coerente con la nostra vocazione a sostegno dell’alta formazione e specializzazione professionale, animati dal comune impegno a favorire l’avvicinamento dei giovani alle arti sceniche e performative, e dalla comune visione del Teatro quale strumento di crescita culturale e sociale di una comunità ampia e trasversale.”

Con l’ingresso come socio sostenitore del Teatro Stabile del Veneto la Fondazione di Venezia, si impegna, inoltre, a elargire un contributo pari a 300.000 euro per il triennio 2022-2024.

Comments are closed.