• 26 Settembre 2021 16:00
  • usτeρα

    coreografia Marianna Diroma

    musiche Ardavan Vossoughi

    danza Marianna Diroma

    uστeρα (Utero) mette in scena la ricerca dell’essenziale nel corpo e nel suono. Rappresenta la fase attuale di un processo di continua investigazione artistica da parte dell’interprete.

    Manifesta inoltre un mettersi a nudo, un tentativo di espressione di stati interni ed emozioni viscerali, scevro di tutto ciò che potrebbe esser superfluo. All’interno di questa manifestazione emotiva, l’utero, centro di origine e fonte di equilibrio, è al

    tempo stesso punto focale dell’entropia, misura del disordine risultante da micro stati possibili. Lo spettacolo vuole dunque riflettere su interrogativi quali: “come reagire alla comparsa del caos?”; “cosa pensare di quel caos interiore, che al tempo

    stesso scardina la quiete sociale e dissimula l’accettazione di una nevrosi comune?”

    Prima Nazionale

     

    AUTO-

    coreografa e danzatrice Brunella Sabatino

    musiche Max Richter

    AUTO- è la testimonianza di un corpo che ha vissuto all’interno di una stanza per un tempo indefinito e che, abituatosi al suo ambiente, arriva a perdere il senso del tatto e del contatto con l’esterno. Quel corpo perde così anche la percezione di sé stesso,

    ma la ritrova nel movimento: un movimento che coinvolge ciascuno dei tasselli che lo compongono, i quali “scivolano” l’uno sull’altro come se volessero accarezzarsi e ritrovarsi. Attraverso il movimento, quel corpo recupera il contatto di cui aveva perso

    esperienza, quel contatto da cui scaturisce l’autopercezione del sé, che riempie e consola, e che lo riporta ad una delle dimensioni della realtà: quella che scaturisce dal contatto con una pelle altra.

    AUTO- vuole essere un inno al movimento che consola e crea contatto con il sé e con l’altro, un inno al movimento come atto fisico d’amore del corpo verso sé stesso.

    Prima Regionale

     

    WAY ES1

    coreografo e danzatore Giacomo De Luca

    regia Giacomo De Luca

    musiche Htrk – Mika Vaino

    costumi Nicole Carrasco

    WAY ES1 è suscitatore, generatore di domande che ruotano intorno a queste fondamenta cardine: (Ordine e caos, scontro e incontro, mistero e visione, presente e futuro).

    “In scena il corpo è un’anima che danza, il suo movimento imprime nello spazio una personale calligrafia, le sue azioni sono un’avventura indefinita, una libera esplorazione: fisica e introspettiva, una ricerca pluridimensionale.”

    La coreografia mette in relazione il corpo danzate, alterandone gli schemi tradizionali del movimento. Un corpo che possiede una sua fisicità, mutevole, duttile; che apparentemente si fa guidare dall’inconscio, dalle pulsioni indipendenti, violente e delicate; dalla musica che scandisce il proprio ritmo interiore e che risuona ovunque nell’ambiente circostante.

    Prima Nazionale

     

    RAVE.L

    compagnia Déjà Donnè

    coreografie Virginia Spallarossa

    intervento di analisi sul processo creativo attraverso la prospettiva coreologica di Claudia Monticone

    regia Gilles Toutevo

    musiche Maurice Ravel

    costumi Mirella Salvischiani

    danzatori Giovanni Leone e Vittoria Franchina

    RAVE.L è lo spettacolo di uno spazio senza tempo. Un progetto cullato con passione dopo un lungo periodo di studio e di lavoro intorno a un allestimento non narrativo ma visionario, dinamico e strettamente legato al potere evocativo della

    musica di Ravel. Il Rave di Ravel incontra la danza che, tra volo e abisso, accorda evanescenza e inquietudine, alienazione e acume.

    La voce del corpo si affranca e si libera dal peso; il peso di dover dire spiegare e che permette il vivere sospeso tra umano e sovrumano. La danza e la musica tracciano la strada del viaggio fisico e mentale, come metafora di una vita ritmata da continui processi di ricerca e di liberazione attraverso percorsi di sovversione. La tessitura ritmica è affidata a una partitura coreografica che resiste alla rarefazione musicale e trova il suo senso nello stato profondo neurobiologico del flow. Un presente che resta presente, supera il tempo Kronos e vive in quello trascendente ed eterno, capace di far emergere la profondità delle cose nascoste nella loro superficie.

    Consegna Targa di Riconoscimento a Déjà Donnè

     

    TANABATA

    coreografie Marzia Turnaturi e Francesca Vasta

    regia Francesca Vasta

    musiche Ryuichi Sakamoto

    danza Marzia Turnaturi

    Tanabata è una festa tradizionale giapponese che celebra il ricongiungimento di due divinità rappresentate dalle stelle Vega e Altair.

    Secondo la leggenda i due amanti furono separati dalla Via Lattea potendosi incontrare solo una volta l’anno: il settimo giorno del settimo mese lunare del calendario lunisolare.

    Ogni anno emettono un respiro che li avvicina sempre di più, fin quando, al settimo e ultimo respiro le due anime si ricongiungeranno in eterno…

    Prima Regionale

     

    INTRO

    coreografie Jessica D’angelo

    in creazione con Greta Puggioni

    regia Jessica D’angelo

    musiche Alva Noto, Remodel, Ryuichi Sakamoto, Mika Vainio e Ezio Bosso

    danza Greta Puggioni

    Intro è l’inizio di un percorso di cambiamento, è l’osservarsi in relazione allo spazio che per la prima volta viene abitato singolarmente.

    È una metamorfosi interna, una condizione che si offre alternando immagini e traiettorie, immergendo lo spettatore in un viaggio di movimento.

    L’individuo arriva a superare il suo punto di vista particolare e limitato e a cogliere che è una parte di un tutto più grande, in quanto legato alla famiglia, a un contesto sociale, e/o a un ordine politico. [Hegel]

    Prima Regionale

    Teatro Verdi

    Centralino +39 049 8777011
    Biglietteria +39 049 87770213
    Fax 049 661053
    Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
    Richiesta informazioni info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
    Orario di biglietteria martedì > sabato, 10.00 > 13.00 – 15.00 > 18.30

    domenica e lunedì chiuso

    Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia