Sala del Ridotto
  • 4 Ottobre 2020 16:00 , 18:00
  • In apertura presentazione del libro LA DANZA – ORGANIZZARE PER CREARE, di Alessandro PONTREMOLI e Gerarda VENTURA

     

    Sala del Ridotto

     

    L3

    NICHOLAS BAFFONI E CAMILLA PERUGINI

    MUSICHE: Alva Noto e Tony Anderson

    La storia ci insegna che non c’è miglior forma di denuncia dell’arte. L3 rappresenta in modo diretto, senza alcun filtro qualcosa di estremamente attuale. I due coreografi/interpreti mettono in scena un quadro trasparente, con l’intento di sensibilizzare lo spettatore a una realtà che ancora oggi è troppo presente all’interno della società.

    Una sequenza di note. Una melodia seducente. Ti avvolge. Ti fa sentire confortato e leggero. Un’esecuzione ammaliante di un’orchestra armoniosa. Ottoni luccicanti soffiano a tempo, si intrecciano ai suoni dolci dei violini e delle arpe. Le percussioni cadenzano il ritmo. Il Direttore agita in aria la sua bacchetta. E’ soddisfatto del risultato. Ma basta poco…un attimo…un accordo sbagliato, un tempo non rispettato. Tutto si trasforma in un’accozzaglia di suoni terribilmente sgradevoli. Un frastuono che rimbomba. E’ assordante, ti fa perdere la ragione.

    Vorresti di nuovo la tua musica, ma l’orchestra è come impazzita così il Direttore con il suo frac nero abbandona la sua postazione e se ne va sconfitto. Vorresti il silenzio e vorresti finisse questo rumore. Può travolgerti, renderti vulnerabile, perso; può illuderti, confonderti, mostrarsi irreale ed impossibile; può distruggerti, calpestarti, può mangiarti dentro, toccarti il fondo, in fondo fino al midollo. Ma le tue gambe ancora reggono, il tuo cuore ancora batte. E proprio quando pensi che sia finita, la tua rivincita è già iniziata…ed è tutta un’altra storia. Quel Direttore tornerà, il suo frac sarà cambiato ed una nuova melodia avrà una durata pari al per sempre.

    L’amore.

     

    MORE MINUTES

    GAIA ARICI

    MUSICHE: Linkin Park

    Il tempo è oro non ci si può permettere di perderlo inutilmente, siamo piccoli in questo universo, ma grandi dentro. “A moment is all we are” il momento è tutto ciò che siamo. Cambia il momento e cambiamo anche noi. Corriamo nella vita, siamo sempre più veloci, “quicker quicker”, ma fermiamoci un attimo e viviamo il nostro di momento, che poi non torna più.

     

    ONDANIMA

    ANAM COMPAGNIA DI DANZA ALISIA IALICICCO

    VOCE: Alisia Ialicicco | MUSICA: Luca d’Alberto | SOUND DESIGNER:

    Jamie Amadruto | COSTUMI: Nataile True & Classin Dancewear (NY)

    LIGHT DESIGNER: Stefano Pirandello | DANZATORI: Roberta Fanzini,

    Sara Ferrigno, Alisia Ialicicco, Maria Grazia Marrazzo

    Irrequietudine, forza e desiderio sono gli elementi che animano i corpi sulla scena. Ungrido di libertà ed una corsa lontano dalle costrizioni della vita terrena per immergersi nel mare e diventare onde. Ispirato al dialogo di Cesare Pavese, Schiuma d’Onda, quattro danzatrici esprimono il loro essere onda del mare, una forza vulnerabile, che nasce e muore costantemente. Acqua, corrente, schiuma d’onda, un flusso di movimento nel quale mostrano la loro fiamma interna, che è libertà e al contempo condanna.

     

    CARPE DIEM

    CONCEPT BALLET

    COREOGRAFIA: Irene Sgobbo | REGIA: Irene Sgobbo | MUSICHE:

    Max Richter, Ludovico Einaudi, Kronos Quartet, Frahm, Muller | LIGHT

    DESIGNER: Irene Sgobbo | DANZATORI: Marta Chiti, Giorgia Fanti,

    Emma Tempestini, Francesca Tempestini

    “Nascondi chi sono, e aiutami a trovare la maschera più adatta alle mie intenzioni” (William Shakespeare). Indossiamo ogni giorno le maschere che più si adattano alle diverse circostanze, quei volti che pensiamo essere quelli che gli altri si aspettano da noi, ma ci sono situazioni o perlopiù attimi nei quali tutto questo viene meno: davanti all’amore, al dolore, alla passione nessuna maschera può essere capace di nasconderci e difenderci da noi stessi. Nel viaggio attraverso queste emozioni, talvolta devastanti nella loro potenza, dobbiamo cogliere l’occasione per avvicinarci quanto più possibile alla versione più onesta e sincera di noi stessi.

     

    FRIDA

    FRIDA JUNIOR COMPANY

    MUSICHE: Sara Lourenco, Frida Motion Picture | COREOGRAFIA: Sara

    Lourenco | LIGHT DESIGNER: Andrea Palombi | DANZATORI: Deborah

    Cova, Sabrina Di Pietro, Elisa Fagnano, Larissa Lischetti, Eric Mancini,

    Beatrice Nassi, Valentina Pavan, Claudia Pollio, Anastasia Ranaldo

    Questa coreografia è l’estratto di una produzione creata da Sara Lourenco. La coreografa si è ispirata alla vita della grande artista Frida Kahlo e alla sua diversità caratteriale e di grande carisma. Il lavoro si focalizza sulla sua sofferenza dopo l’incidente che ha passato quando era giovane e nel modo in cui lo ha trasmesso nelle sue creazioni. Racconta pure della relazione tra Frida Kahlo e Diego Rivera. Una storia d’amore tormentata attraverso l’arte tra battaglie, flirt, tradimenti e bizzarrie.

     

    DOMENICA 4 OTTOBRE ORE 18.00

    SALA DEL RIDOTTO | TEATRO G. VERDI PADOVA

    VETRINA DI DANZA CONTEMPORANEA

    COMPAGNIE PROFESSIONALI

    Estratto da QUANTO BASTA

    E.SPERIMENTI DANCE COMPANY

    PRODUZIONE e CONTRATTUALIZZAZIONE: Associazione Gruppo

    Danza Oggi | COREOGRAFIA: Federica Galimberti | REGIA: Federica

    Galimberti | MUSICHE: AA.VV. | COSTUMI: EDC | LIGHT DESIGNER:

    EDC | DANZATORI: E.sperimenti Dance Company (Stefano Bezzi e Mattia de Virgiliis)

    Moralità ed egoismo, la strada più facile contro quella più difficile, la paura di non essere quello che non vediamo in noi, il cercare qualcosa che già c’è, l’ascoltare troppo, il non ascoltare, amare per paura, il sesso per combattere la solitudine, le parole contro il silenzio e la resa dei conti.

    Riflettere sul proprio io.

    L’atto

    La presa di coscienza

    L’elaborazione

    Il riconoscimento

    L’accettazione

    Raccogliere tutto ciò che avevamo ignorato.

    Quanto basta per essere felici?

    Quanto basta per essere “Noi”?

    Quanto basta per farci del bene?

    Quanto basta per distruggerci?

    Quanto basta per ….

    Le dosi degli ingredienti devono essere corrette per rappresentarci realmente.

    Buona ricerca a tutti! Q.B.

     

    CRYPTIC

    DEOS (DANSE ENSAMBLE OPERA STUDIO)

    COREOGRAFIA: Giovanni Di Cicco | MUSICHE: Tommaso Rolando |

    COSTUMI: Pasquale Napolitano | DANZATORI: Luca Alberti, Martina

    Auddino

    Cryptic è una coreografia dalla scrittura parossistica affidata a due interpreti, straordinariamente diversi, che vengono indotti verso una sorta di Baccanale Dionisiaco. La musica di Tommaso Rolando composta per cryptic traghetta i danzatori in un nuovo scenario fisico: nell’agire cieco dell’istinto liberatorio.

     

    BMEN

    ASMED BALLETTO DI SARDEGNA

    COREOGRAFIA: Guido Tuveri | REGIA: Guido Tuveri | MUSICHE: Henry

    Torgue, Yann Tiersen | SCENOGRAFIE: Guido Tuveri | COSTUMI: Guido

    Tuveri | LIGHT DESIGNER: Pierpaolo Frigau | DANZATORI: Alessandro

    Piuzzo, Daniele Sciarrone

    BMen nasce da un lavoro creativo basato sulle esperienze reali degli artisti coinvolti nel progetto e sulle loro personali peculiarità: gli interpreti portano alla luce diverse caratteristiche di un universo maschile in cui forza ed esigenze spesso inciampano tra di loro e si contraddicono; uomini visti da altri uomini con i loro pregi e le loro debolezze.

    Emerge una riflessione su sé stessi, sul rapporto e lo scontro con gli altri maschi, sulla diversità, sulle proprie fragilità, sulla solitudine e non ultima sulle donne; è una riflessione che parte dall’orgoglio nella convinzione di essere il sesso dominante, esplora il luogo comune e arriva a dei momenti comici, a volte volutamente grotteschi.

    Un ritratto del maschile raccontato con l’ironia e l’autoironia che contraddistingue l’autore.


    Consegna Targa-riconoscimento ad Asmed Balletto di Sardegna

     

    BIGLIETTI:

    VENDITA BIGLIETTI
    PRESSO IL DESK LA SFERA DANZA
    [allestito all’ingresso della Sala del Ridotto] 2 ore prima dell’inizio dello spettacolo

     PRESSO LA SEDE DI PADOVA DANZA Via A. Grassi 33 – PADOVA LUN – VEN dalle ore 9.00 alle 14.00.

     PRENOTAZIONI VIA MAIL all’indirizzo lasferadanzacomunica@gmail.com

    Intero
    Biglietto unico10,00
    Abbonamento a 2 spettacoli a biglietto unico15,00

    Teatro Verdi

    Centralino +39 049 8777011
    Biglietteria +39 049 87770213
    Fax 049 661053
    Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
    Richiesta informazioni info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
    Orario di biglietteria martedì > sabato 15.00 > 18.30

    Accesso alla biglietteria attraverso la portineria del Teatro

    domenica e lunedì chiuso

    domeniche e lunedì con spettacolo la biglietteria parte 1 ora prima dello spettacolo

    Dal 21 giugno la biglietteria è aperta con il seguente orario per il rinnovo e l’acquisto degli abbonamenti:

    martedì > sabato 10.00 > 13.00 e 15:00 > 19:30

    Da quest’anno sarà possibile anche prenotare il proprio appuntamento online per saltare la fila!

    Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia