• 12 Settembre 2021 18:30
  • CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19

    PER ACCEDERE ALLE ATTIVITÀ NEGLI SPAZI DEL TSV È OBBLIGATORIO ESSERE MUNITI DI UNA DELLE CERTIFICAZIONI VERDI COVID-19 E DI UN DOCUMENTO D’IDENTITÀ VALIDO

    PER INFORMAZIONI: www.dgc.gov.it

     

    5° edizione The Venice Glass Week – Evento teatrale conclusivo

    Ingresso libero con Green Pass e su prenotazione

    Lo spettacolo teatrale è parte di un ciclo di eventi, prodotti dall’Associazione Culturale Arte-Mide su Marietta Barovier, ambasciatrice della cultura veneziana all’estero, prima imprenditrice ad aprire una fornace nel XV°, dedicando la vita alle perle di vetro, le famose “perle Rosetta”. Lo spettacolo teatrale “La donna del fuoco, Marietta Barovier, pioniera delle perle veneziane” nato da una ricerca dell’attrice e autrice dei testi Chiarastella Seravalle, firmato dalla regia di Massimo Navone sarà presentato al Teatro Goldoni il giorno 12 settembre alle ore 18.30 a conclusione della The Venice Glass Week. Di questo spettacolo è stato fatto un lungometraggio omonimo con interventi morphing di Andrea Moroni, con le riprese della Ginko film e con la partecipazione dello Studio El Cocal. Il trailer del film sarà presentato il 2 settembre alle ore 16.00 in anteprima nazionale alla 78° Mostra del Cinema di Venezia, mentre la versione intera sottotitolata in 4 lingue sarà mostrata in occasione della Giornata Europea delle Lingue, il 26 settembre alle 18 su YouCafoscari. Arte-Mide con il progetto sulla storia Marietta Barovier è stata inserita nel dossier di candidatura tra le figure che svolgono un’azione di sostegno della candidatura delle perle a patrimonio intangibile UNESCO, contribuendo a sensibilizzare e diffondere la “trasmissione del saper fare” e la valorizzazione del bene intangibile attraverso il teatro e il cinema.

    Lo spettacolo nasce da un percorso di ricerca storico/antropologica – con studiosi, ricercatori, collezionisti, maestri vetrai – e da una raccolta di racconti di vita delle perlere, realizzato in questi anni dall’attrice e autrice Chiarastella Seravalle. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il pubblico alla storia del vetro di Venezia, valorizzando le perle veneziane a partire dalla figura storica di Marietta Barovier, donna particolarmente significativa del Rinascimento vetraio del XV, la prima imprenditrice che ottenne il permesso dalla Serenissima di aprirsi una fornace tutta per sé, cosa decisamente all’avanguardia ancora oggi.

    L’attrice racconta la scoperta del vetro, la recente teoria sull’origine extraterrestre del suo primo esemplare. Narra del vetro del deserto, identificata dagli Egizi come materia divina, come pietra che fa vedere oltre; dell’invenzione del cristallo trasparente veneziano, della bellezza delle tessere musive di San Marco, delle perle di vetro di Venezia, importanti tanto da essere usate come merce di scambio internazionale per l’acquisto di spezie, tessuti e oro e persino esseri umani.

    Attraverso un lavoro di ricerca musicale eseguita dal vivo da Rachele Colombo, facendo vibrare le corde della chitarra e mixandoli a campionature di suoni di fornace, immutati nei secoli, lo spettatore fa un salto temporale, accompagnato dalla narrazione della Barovier, portata in scena da Chiarastella Seravalle. Barovier è stata artista, designer, alchimista, chimica, oltre che inventrice della regina delle perle veneziane: la Rosetta detta Chevron, celebre per l’iconico cromatismo concentrico delle canne blu, bianche e rosse a dodici punte. La storia delle perle di vetro ha lo scopo di portare lo spettatore, con sguardo empatico e coinvolgente, dentro un viaggio alla scoperta del mondo complesso e affascinante della creazione del vetro. È per questo che l’Associazione Culturale Arte-Mide, ideatrice e promotrice del progetto, è stata inserita nel dossier di candidatura tra le figure che svolgono un’azione di sostegno della candidatura delle perle a patrimonio intangibile UNESCO.

    La ricerca e la scrittura del testo su Marietta Barovier sono basati su fonti e informazioni storiche, ci si è tuttavia avvalsi di benefici e fantasia per una drammaturgia coinvolgente e affascinante per gli spettatori.

     

    Lo spettacolo é sostenuto dal Progetto Interreg EU DIVA in partnership con The Merchant of Venice.

    Partner del progetto: Comune di Venezia, Venezia 1600, Consiglio d’Europa, Ca’ Foscari, USR, EU Direct, il CPVV.

    Con il contributo della Regione del Veneto e Fondazione Archivio Vittorio Cini.

    Teatro Goldoni

    Biglietteria +39 041 2402014
    Richiesta informazioni info@teatrostabileveneto.it
    Orario di biglietteria

    martedì > sabato, ore 10.00 > 13.00 e 15.00 > 18:30

    domenica e lunedì chiuso

    domeniche e lunedì con spettacolo la biglietteria parte 1 ora prima dello spettacolo

     

    S. Marco, 4650/ B - Venezia - 30124 - Italia