• 26 Luglio 2022 19:00
  • 27 Luglio 2022 19:00
  • 28 Luglio 2022 19:00
  • 29 Luglio 2022 19:00
  • 30 Luglio 2022 19:00

Note di regia

di Silvia Paoli

(…) Nel testo c’è senz’altro amore, ci sono sincerità e fragilità, ci sono due ragazzi problematici che si incontrano e cominciano una storia a modo loro, cercando uno spazio in una società in cui non si riconoscono. La società di riferimento era ed è quella patriarcale, quella del dovere domestico e muliebre, quella dell’uomo attivo e la donna passiva, è la storia dell’accoglienza, della mitezza, delle qualità femminili, sempre secondo un’ottica esclusivamente maschile.

Il problema quindi non sono Petruccio e Caterina ma il contesto in cui vivono che non è purtroppo lontano da quello di oggi se dimentichiamo le forme e pensiamo alla sostanza.

Il nostro spettacolo è ambientato negli anni ‘90, che credo siano stati uno spartiacque fondamentale fra “come eravamo” e come siamo adesso: sono gli anni dell’ascesa di Berlusconi, della crisi economica (il suo inizio), il muro di Berlino è appena caduto e poi ci sono le top model, il grunge, gli uomini sanno di Denim e alla televisione è arrivata Non è la Rai.

Gli anni ’90 sono gli anni delle donne bellissime e di plastica, del celodurismo, dell’anoressia: ma sono anche gli anni della nostra nostalgia, quando aspettavamo le telefonate sul fisso, quando uscivamo in due sul motorino senza casco, quando andavamo in discoteca la domenica pomeriggio o facevamo i ragazzi del muretto chiacchierando di sogni fino a tardi.

Ne La bisbetica domata c’è tutto questo e c’è Padova che porta con sé la provincia italiana, quella della fabbrica, del duro lavoro, del padre che è fiero della figlia mansueta e vorrebbe liberarsi di quella problematica. Il commerciante che tratta i sentimenti come fossero merce da piazzare. Non c’è niente di antico o polveroso, purtroppo.

Io non vedo bisbetiche. Vedo crisi d’identità, vedo famiglie disfunzionali e uomini che devono dimostrare di avere la situazione in pugno. Vedo tutto quello che ancora, faticosamente, cerchiamo di cambiare.

Bisbetica?

Biglietti e Abbonamenti

 

ABBONAMENTO  3 SPETTACOLI A SCELTA DELLA RASSEGNA APERITIVO A TEATRO

intero      39,00 €
abbonati TSV      27,00 €
under 26      19,00 €

 

Vendita abbonamenti

Gli abbonamenti sono acquistabili solo presso la biglietteria del Teatro Verdi.

 

BIGLIETTI

ONLINE BIGLIETTERIA
intero 18,00 € 20,00 €
abbonati TSV 12,00 € 14,00 €
under 26 8,00 € 10,00 €
UaT 3,00 € 3,00 €

 

Vendita biglietti

Presso la biglietteria e sul nostro sito teatrostabileveneto.it 

 

Teatro Verdi

Centralino +39 049 8777011
Biglietteria +39 049 87770213
Fax 049 661053
Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Richiesta informazioni info@teatrostabileveneto.it
Orario di biglietteria martedì > Sabato, ore 10.00 > 13.00 – 15.00 > 18.30

domenica e lunedì chiuso

domeniche e lunedì con spettacolo la biglietteria parte 1 ora prima dello spettacolo

Per rinnovare o acquistare il proprio abbonamento, da quest’anno sarà possibile anche prenotare il proprio appuntamento online per saltare la fila!

Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia