• 19 Febbraio 2019 20:30
  • per cantar l’abitudine all’energia e alla velocità

    ‘Grande Serata futurista’ uno spettacolo di Massimiliano Finazzer Flory che elogia un movimento del passato, che però ha molto a che fare con il presente

     

    Una performance sull’identità italiana – su parole di Filippo Tommaso Marinetti e Giovanni Papini, con musiche di Igor Stravinsky, Alfredo Casella e Ryuichi Sakamoto – per attraversare e oltrepassare lo sguardo di chi, nostalgicamente, guarda al passato dell’identità italiana ignorandone la costante trasformazione.

    Lo spettacolo immerge lo spettatore nell’atmosfera del primo Novecento.

    Un omaggio a Filippo Tomasso Marinetti dedicato all’abitudine all’energia, alla consuetudine con il cambiamento, a un’Italia che si immagina rivolta al futuro.

    Una performance teatrale sui testi dei più importanti Manifesti Futuristi di Filippo Tommaso Marinetti e sugli scritti di Giovanni Papini dal 1909 al 1916, che esplora i temi cardine del Futurismo dell’originalità e della novità, riproponendone l’entusiasmo giovanile e lo slancio utopico.

    Un testo incendiario e provocatorio accompagnato dalle coreografie di danza contemporanea di Michela Lucenti interpretate da Sara Ippolito. A favore dei giovani, del loro entusiasmo, della loro energia di cui abbiamo bisogno.

    Teatro Goldoni

    Biglietteria +39 041 2402014
    Richiesta informazioni info.teatrogoldoni@teatrostabileveneto.it
    Orario di biglietteria

    dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 14.00

    domenica e lunedì chiuso

     

    S. Marco, 4650/ B - Venezia - 30124 - Italia