• 22 Ottobre 2022 16:00
  • 23 Ottobre 2022 16:00
  • 29 Ottobre 2022 16:00
  • 30 Ottobre 2022 16:00

Sei un insegnante e vuoi portare i tuoi studenti a Teatro?

Questo spettacolo ha delle repliche dedicate alle scuole (a partire dalla 4a elementare)

SCOPRI IL PROGETTO SCUOLE

Lo spettacolo

Il progetto spettacolare prende spunto dal celebre testo di Carlo Gozzi L’augellino belverde per rielaborare una drammaturgia originale che integri e arricchisca la linea narrativa con elementi legati al teatro di figura e al linguaggio delle maschere.

Durante l’allestimento gli attori seguiranno un percorso pedagogico che affronterà diverse discipline, dallo studio e sviluppo di un linguaggio fisicogestuale, al teatro degli oggetti (linguaggio teatrale per altro ancora poco esplorato in Italia), passando attraverso l’apprendimento dell’utilizzo di maschere antropomorfe create appositamente per lo spettacolo.

Questa commistione di linguaggi vuole essere un modo per evocare l’aspetto favolistico, e per non risolvere con semplici effetti il magico e il fantastico presenti nella fiaba di Gozzi.

 

Le origini di una storia antica

Temi della fantasia, della meraviglia e dei desideri. Secondo Italo Calvino e Dino Coltro, che hanno riportato nelle loro raccolte rispettivamente una versione toscana e una veronese della fiaba, la storia ha probabilmente origine nella Francia meridionale e fa parte di quel grosso bagaglio culturale che si trasferisce in Italia durante il trecento. L’uccello “belvert” in lingua provenzale, diventa “uccellin belverde”. Altre ipotesi invece rintracciano l’origine della fiaba nell’area orientale, facendo riferimento alla raccolta de Le mille e una notte in cui compare sotto il nome de “la fiaba delle tre sorelle”. Fatti salvi i motivi principali, le varianti sono molto ricche ed identificano il viaggio che la storia compie di bocca in bocca spostandosi in paesi dagli usi diversi. A questa fiaba si ispirerà Carlo Gozzi per un testo teatrale che rappresenta una satira della società dell’epoca (1765).

 

 

 

Il progetto della Compagnia Giovani è parte del Protocollo d’Intesa tra Regione Veneto, Teatro Stabile del Veneto e Accademia Teatrale Veneta per la realizzazione di un’edizione transitoria del progetto Modello Te.S.eO. Veneto – Teatro Scuola e Occupazione (DGR n. 1796 del 15 dicembre 2021).

Lo spettacolo è realizzato nell’ambito del progetto “Palcoscenici Metropolitani” finanziato dal bando del Comune di Venezia, con il sostegno del MiC.

Nel progetto saranno coinvolti in qualità di attrice e aiuto regista due giovani artisti ucraini.

Teatro Momo

La biglietteria del Teatro Momo apre un’ora prima dello spettacolo.

Via Dante, 81 - Venezia Mestre - 30172 - Italia