• 29 Dicembre 2019 18:00
  • 31 Dicembre 2019 20:45

Sarà il Don Giovanni, capolavoro senza tempo di W.A. Mozart, a chiudere la Stagione Lirica 2019 organizzata e prodotta dal Comune di Padova – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e della Regione del Veneto.

Il “dramma giocoso” mozartiano su libretto di Lorenzo da Ponte andrà in scena domenica 29 dicembre alle ore 18.00 e martedì 31 dicembre alle ore 20.45 al Teatro Verdi di Padova e sarà diretto dal Maestro Jordi Bernacer alla guida dell’Orchestra di Padova e del Veneto, con la partecipazione del Coro Lirico Veneto.
Il nuovo allestimento in coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo sarà firmato da Paolo Giani Cei, autore anche delle scene, dei costumi e delle luci.
Al Teatro Verdi andrà in scena uno dei capolavori del teatro musicale, il Don Giovanni di W.A. Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte, andato in scena per la prima volta a Praga nel 1787.
Le avventure dell’impenitente libertino settecentesco, i suoi inganni e i suoi tradimenti che hanno affascinato nel corso dei secoli intellettuali, filosofi, scrittori e musicisti, rivivranno nel nuovo allestimento coprodotto con il Teatro Sociale di Rovigo, che sarà firmato, in una fedele rilettura del melodramma mozartiano, da Paolo Giani Cei, regista molto amato dal pubblico cittadino grazie ai numerosi spettacoli portati in scena negli ultimi anni. Ed è lo stesso Paolo Giani Cei a guidare il pubblico all’interno dell’opera, sottolineando che la grandiosità della tragedia di Don Giovanni risiede nel suo equilibrio: fra passione e abisso, fra ironia e dramma, fra attrazioni e repulsioni. Forze potenti, dunque, che si confrontano e trovano una sintesi in personaggi che diventano simboli assoluti, uniti dalla musica di Mozart, al tempo stesso modernissima e paradigma di classicismo, elegante e devastante.
Il cast, interamente composto da voci che hanno saputo imporsi su importanti palcoscenici nazionali e internazionali, vedrà, nel ruolo del libertino Don Giovanni, l’eccellente baritono ucraino Andrei Bondarenko, affiancato dal Leporello Mirco Palazzi, raffinato interprete del repertorio belcantistico italiano e di quello mozartiano. Il basso Abramo Rosalen sarà il Commendatore che nel finale dell’opera manderà Don Giovanni tra le fiamme dell’inferno; l’ingenuo Masetto verrà interpretato da Daniel Giulianini, mentre Don Ottavio avrà la voce di Andrei Danilov. Per quanto riguarda i ruoli femminili, il soprano Ekaterina Bakanova sarà Donn’Anna, promessa sposa di Don Ottavio nonché figlia ferita del Commendatore che cercherà di vendicare, Anastasia Bartoli interpreterà l’ira di Donn’Elvira, una delle molte donne sedotte e abbandonate da Don Giovanni, e infine Michela Antenucci restituirà la freschezza e la malizia della contadinella Zerlina.

Teatro Verdi

Centralino +39 049 8777011
Biglietteria +39 049 87770213
Fax 049 661053
Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Richiesta informazioni info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Orario di biglietteria RIAPERTURA BIGLIETTERIA PER RIMBORSI BIGLIETTI – ABBONAMENTI – GIFT CARD

Da martedì 9 giugno 2020 riapre la biglietteria con i seguenti orari

da martedì a sabato, ore 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00

Per prenotarsi: telefonare al +39 0412402021 o scrivere alla mail prenotazioni@teatrostabileveneto.it, da lunedì a venerdì, negli orari 9.00 – 13.00 e 14.00 – 16.30. Le prenotazioni del giorno vengono chiuse alle 16.30 del giorno lavorativo precedente. Ad esempio le prenotazioni per martedì 9 giugno verranno chiuse lunedì 8 alle 16.30.

Nella mail ricordate di specificare: nome e cognome, per quale Teatro chiedete l’appuntamento, preferenza di data e tra mattina o pomeriggio.

 

Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia