• 17 Luglio 2022 19:30

L’attore è animale e macchina e noi questo cerchiamo:
la carne dentro la punteggiature, la pelle sui fogli,
il sudore nei proiettori.

 

LO SPETTACOLO

Strada. Notte.
La via Emilia è stato il fulcro attorno al quale si è sviluppata la nostra civiltà. Si potevano transitare merci, idee, eserciti, cultura e a oggi non esiste un centimetro quadrato lungo la via che non sia sfruttato al meglio: caseifici, orto-frutta, vitigni, industrie… E la prostituzione. E da qui partiamo a raccontare.

Raccontare una realtà stratificata e poliedrica attraverso narrazioni frammentate, spezzate, a volte sanguinariamente indicibili altre invece d’amore agognato. Una drammaturgia a quadri che ci accompagna in un girotondo di coreografie ansimanti e solitudini laceranti, che si susseguono rincorrendosi per comporre un mosaico, cercando di restituire un’atmosfera di cemento bagnato da gialla luce di lampioni-postazioni.
Come passeggeri a bordo di un’automobile assistiamo al gioco di incontri di chi la abita questa strada. Il
focus si sposta seguendo vari punti di vista, con incursioni a volte documentaristiche: cittadini, clienti,
prostitute, sfruttatori e la macchina da presa live, sempre in bilico tra sguardo voyeuristico e intimo e
simbolico.
Un vortice corale che sputa fuori pezzi di strada e di vite.

 

LE NOTE DI REGIA

Dentro Emilia” indaga la prostituzione lungo la via Emilia e il punto di partenza per la ricerca su campo è stato l’incontro con Via Libera, associazione no proft-apolitica-aconfessionale, che opera dal 2010 a Bologna in aiuto delle persone vittime di tratta e sfruttamento sessuale.

“L’aspetto della prostituzione della via Emilia è un segno di come sta andando la nostra civiltà, di come ci
stiamo trasformando”. A livello sociologico per noi era interessante indagare questo mondo sotterraneo,
dove corpi, privati della propria autodeterminazione, possono essere comprati al prezzo di una pizza. Abbiamo scelto di metterci in gioco, anima e carne, uscendo la notte e il giorno come volontari con
l’unità mobile di strada di Via Libera. E più di ogni altra, è stata quest’esperienza viva la fonte da cui attingere per la creazione in sala.

In scena corpi, pochi oggetti, e una telecamera sempre accesa che disegna le scenografie dello spettacolo e in costante legame con la creazione attoriale. Telecamera che diventa linguaggio necessario per avere un ulteriore punto di vista, che spazia dalla visone documentaristica a quella intimistica, provando a dare forma a bisogni emotivi universali e giocando con doppie immagini che permettono di dare luce a dettagli altrimenti invisibili.
I costumi danno un segno sintetico che in un’intenzione non giudicante cercano di fuggire lo stereotipo, così come lo spazio scarno ed essenziale non ci ingabbia in una narrazione realistica.
“Rifuggendo la pretesa di oggettivare la prostituzione e di realizzare personaggi circoscritti e fedeli alle
biografe incontrate, la compagnia ha preferito restituire un ritratto meticciato di dettagli, il più affrescato e ampio possibile. […] Dalla condizione di tratta vissuta dalle prostitute dell’Est Europa, della Nigeria e
del Marocco, alla scelta della strada di transessuali e di travestiti.” (Ivana Damiano, Altre Velocità).

Dentro Emilia è un lavoro collettivo e orizzontale che adotta un processo creativo di gruppo, complesso e stratificato che arricchisce di sfaccettature la materia artistica, intesa come caleidoscopio di potenzialità. Attratti da un argomento, lavoriamo con l’intento di dargli voce. Ci interessa parlarne, illuminarlo senza la pretesa di trovare risposte ma tentando di porci delle domande. Consapevoli dell’inevitabile parzialità del nostro sguardo, tentiamo di allargare l’obiettivo per mettere a fuoco tutti i colori che compongono la realtà cui cerchiamo di dare voce.

IL BIGLIETTO

posto unico 8 €

Teatro Mario Del Monaco

Biglietteria

+39 0422 1520989

Richiesta informazioni info.teatrodelmonaco@teatrostabileveneto.it
Orario di biglietteria martedì > venerdì, ore 10.00 > 13.00 – 15.00 > 19.30

sabato, ore 10.30 > 13.00 – 15.00 > 19.30

domenica e lunedì chiuso

domeniche e lunedì con spettacolo la biglietteria parte 1 ora prima dello spettacolo

Vuoi rinnovare il tuo abbonamento? Prenota un appuntamento con la biglietteria del Teatro Del Monaco e salta la fila!

Corso del Popolo, 31 - Treviso - 31100 - Italia