• 21 Gennaio 2023 20:30
  • Ascanio Celestini porta in scena al Teatro Verdi di Padova uno spettacolo al suo debutto nazionale, ideato appositamente per l’ottocentenario dell’Università di Padova, e che, seguendo il fil rouge della libertas patavina, racconta storie di libertà: di chi l’ha conquistata grazie allo studio o alla curiosità, ma anche di chi, per farlo, ha attraversato momenti di rabbia o paura. Con Gianluca Casadei, Alessio Lega e Rocco Marchi, prodotto da Fabbrica srl.

    C’è la storia di chi si è incatenato al lavoro e all’ignoranza, ma tra questi due blocchi di granito s’è scavato una piccola libertà perché ci ha nascosto un segreto. C’è la storia di chi si è liberato perché ha smesso di pensare alle proprie catene. C’è la storia di chi si è trovato davanti al sapere, alla conoscenza, ma per lui era un palazzo senza porte di accesso. E c’è la storia di chi non poteva essere libero, ha preferito rinunciare a tutto perché non aveva niente e poteva liberarsi solo della libertà.

    Attore, regista e autore teatrale italiano, Ascanio Celestini fa teatro dal 1996. I suoi spettacoli sono preceduti da un approfondito lavoro di ricerca e hanno la forma di storie narrate, in cui l’attore-autore assume il ruolo di filtro con il suo racconto, fra gli spettatori e i protagonisti della messa in scena.

    Teatro Verdi

    Centralino +39 049 8777011
    Biglietteria +39 049 87770213
    Fax 049 661053
    Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
    Richiesta informazioni info@teatrostabileveneto.it
    Orario di biglietteria martedì > Sabato, ore 10.00 > 13.00 – 15.00 > 18.30

    domenica e lunedì chiuso

    domeniche e lunedì con spettacolo la biglietteria parte 1 ora prima dello spettacolo

    Per rinnovare o acquistare il proprio abbonamento, da quest’anno sarà possibile anche prenotare il proprio appuntamento online per saltare la fila!

    Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia