CortinAteatro 2021
Musica, spettacoli e grandi ospiti

MUSICA, SPETTACOLI E GRANDI OSPITI PER L’ESTATE DELLA REGINA DELLE DOLOMITI

La rassegna, coorganizzata dal Comune di Cortina d’Ampezzo e dall’associazione Musincantus, si svolgerà dal 17 luglio al 10 settembre e vede la collaborazione dei maggiori operatori culturali veneti: Teatro Stabile del Veneto, Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, Teatro Sociale di Rovigo, OPV – Orchestra di Padova e del Veneto.

 

Quest’anno si moltiplicano i generi musicali proposti e gli appuntamenti: sarà il jazz del grande trombettista Fabrizio Bosso ad inaugurare il programma musicale, per proseguire con l’inedito trio formato dal tenore Fabio Sartori, dal basso Riccardo Zanellato e dall’attrice Lella Costa protagonisti dell’Omaggio a Giuseppe Verdi.

 

Grande attesa anche per i Royal Fireworks di Handel, spettacolare concerto sulle Cinque Torri con l’orchestra Filarmonica italiana diretta da Beatrice Venezi, Il barbiere di Siviglia in forma scenica con un nuovo allestimento di CortinAteatro e VivaVoce Summertime.

Due gli appuntamenti con il teatro, entrambi coproduzioni del Teatro Stabile del Veneto: La bisbetica domata e Romeo e Giulietta l’amore è saltimbanco. Non mancano le iniziative dedicate ai ragazzi e le masterclass per giovani musicisti e cantanti.

CortinAteatro, la stagione concertistica e teatrale ampezzana coorganizzata dal Comune di e Cortina d’Ampezzo e dall’associazione Musincantus con la collaborazione del Teatro Stabile del Veneto, torna ad allietare l’estate della Regina delle Dolomiti: dal 17 luglio al 10 settembre la seconda edizione estiva prevede 16 appuntamenti all’insegna della multidisciplinarietà, tra musica – dalla lirica al jazz, dal teatro musicale all’esibizione corale a cappella – e teatro, con spettacolari adattamenti site specific.

 

È tradizione – ha introdotto Cristiano Corazzari, assessore alla cultura della Regione del Venetoche le iniziative di CortinAteatro vengano presentate presso la sede della Regione del Veneto per poi prendere la strada delle Dolomiti Patrimonio UNESCO, a conferma dell’importanza della condivisione e dell’amore per questa nostra meravigliosa terra che è il Veneto. Una stagione concertistica e teatrale, quella ampezzana, che fra l’altro rientra nel calendario di RetEventi Cultura Veneto, e nello specifico RetEventi della Provincia di Belluno. Progetto fortemente voluto dalla Regione del Veneto, nella convinzione che sia fondamentale lavorare in una logica di rete. Una seconda edizione, resa possibile grazie all’impegno dell’Associazione Musincantus, del Comune di Cortina e del Teatro Stabile del Veneto, che aggiunge valore e contenuti alla cultura e alla storia del Veneto, oltre a promuovere e valorizzare il patrimonio culturale e locale.

 

CortinAteatro è progetto rivolto a target diversi, dai residenti al pubblico internazionale, dai cultori ai neofiti, dagli adulti ai bambini, con un’attenzione particolare all’intrattenimento educativo. Obiettivo fondamentale di tutta la programmazione è la creazione di una stagione capace di interagire ed integrarsi con l’offerta turistico – culturale della città.

Quest’anno – spiega Edoardo Bottacin, presidente di Musincantus e direttore artistico di CortinAteatrola relazione con il territorio si è ulteriormente intensificata e sono nate nuove importanti collaborazioni, come quella con l’Istituto statale d’arte Val Boite di Cortina d’Ampezzo per la realizzazione degli elementi per l’allestimento delle vetrine del corso principale della città ispirati all’opera “Il Barbiere di Siviglia”, o quella con il TEDx Cortina, evento che inaugureremo con l’esibizione di Danilo Stagni, primo corno solista della Scala e docente della nostra Masterclass di corno, realizzata in coproduzione con la Festa delle Bande di Cortina. Non mancano inoltre le coproduzioni con le realtà venete, tra i nuovi ingressi il Teatro Sociale di Rovigo – Teatro Di Tradizione e l’Orchestra Machiavelli di Verona.

 

Dopo mesi in cui siamo stati privati di contatti e di emozioni, torna la cultura nell’estate ampezzana. – dichiara Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina d’Ampezzo – CortinAteatro è un altro punto messo a segno dalla mia amministrazione, alla continua ricerca di nuovi progetti culturali in grado di attirare la sensibilità di grandi nomi dell’arte. Un progetto di prestigio nato da sinergie vincenti e ormai consolidate: il Comune di Cortina d’Ampezzo, l’associazione culturale Musincantus ed il Teatro Stabile del Veneto, insieme per celebrare l’incomparabile bellezza della Regina delle Dolomiti attraverso il linguaggio dell’arte, della musica e del teatro. La cornice delle Dolomiti Patrimonio UNESCO si conferma palcoscenico ideale per eventi di calibro internazionale rivolti a tutti, cittadini, ospiti, visitatori, grandi e piccini. La rassegna estiva di CortinAteatro è parte del nostro “ben ritrovati”, un nuovo modo per accogliervi e tornare a nutrire l’anima di bellezza”.

 

“La ripresa di una rassegna multidisciplinare come questa è una notizia che ci rende davvero felici – dichiara Giampiero Beltotto, presidente del Teatro Stabile del Veneto-. Assieme alla riapertura dei teatri nelle nostre città, non possiamo che essere soddisfatti di poter tornare a far girare le nostre produzioni per animare luoghi come la Regina delle Dolomiti. Grazie alla fiducia e al riconoscimento della Regione e del Comune di Cortina il Teatro Stabile del Veneto torna a svolgere il proprio ruolo al servizio del territorio”.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

I biglietti sono in vendita da oggi su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina.

Info: musincantus.it

 

Comments are closed.