Teatro Verdi
Vendita nuovi abbonamenti
stagione 2018/2019

Inizia la vendita dei Nuovi Abbonamenti alla Stagione teatrale del Teatro Giuseppe Verdi di Padova 2018/2019

 

Da Giovedì 4 Ottobre al Teatro Verdi di Padova e anche online su questo sito

Clicca per vedere tutte le informazioni

Clicca qui per vedere il programma della Stagione teatrale 2018/2019 del Teatro Verdi

 

Oppure qui sotto puoi scegliere il Turno e cliccando potrai acquistare subito e comodamente il tuo nuovo Abbonamento online !

TURNO B

TURNO C

TURNO D

TURNO E

TURNO F

TURNO H

TURNO L

TURNO M

 

Campagna nuovi abbonamenti al via

Dopo il periodo riservato agli affezionati abbonati per i rinnovi, inizia giovedì 4 ottobre la campagna di vendita dei nuovi abbonamenti della Stagione Teatrale 18/19 del Teatro Verdi di Padova.

Sono 15 gli spettacoli di prosa proposti in abbonamento per la stagione 18/19 del Teatro Verdi a partire da Sconcerto, una produzione del Teatro Stabile del Veneto in collaborazione con l’Orchestra di Padova e del Veneto, che dal 14 al 18 novembre porterà in scena una sorta di “prova d’orchestra” felliniana al contrario nata dall’incrocio di tre diverse sensibilità e competenze artistiche: quella di Elio, dello scrittore e poeta Franco Marcoaldi e del compositore Giorgio Battistelli.
Seguono autentici protagonisti della grande tradizione attorale come Franco Branciaroli ne I Miserabili, Eros Pagni in Sei personaggi in cerca d’autore, interpreti come Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere con Il Padre e Michele Placido e Anna Bonaiuto con Piccoli crimini coniugali. A rendere la proposta ancora più ricca sono, inoltre, i volti femminili di Luisa Ranieri in scena con The deep blue sea diretta da Luca Zingaretti, Ambra Angiolini ne La Guerra dei Roses, Geppi Cucciari in Perfetta e Lucia Lavia nella commedia romantica Shakespeare in love, tratta dall’omonimo film cult e diretta in Italia da Giampiero Solari.
Completano poi il cartellone 4 produzioni del Teatro Stabile del Veneto, spettacoli che spaziano dal teatro di prosa al teatro musicale e alla danza contemporanea, con originali riletture di classici come l’Orestea messa in scena dalla compagnia Anagoor, Leone d’argento alla Biennale Teatro 2018, il Vanja di Àlex Rigola, Il malato immaginario con gli interpreti della compagnia Stivalaccio Teatro e Tempesta, un’inedita versione del grande classico shakespeariano coreografata per l’Aterballetto da Giuseppe Spota su musiche di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

È fuori abbonamento, invece, lo spettacolo che quest’anno inaugurerà in prima nazionale la stagione del Verdi: Generare Dio, produzione del Teatro Stabile del Veneto realizzata in collaborazione con l’Orchestra di Padova e del Veneto, che il 2 novembre vedrà il filosofo Massimo Cacciari portare sul palcoscenico il suo testo sul mito di Maria di Nazareth.

Un’occasione quella dell’abbonamento che permette un risparmio dal 15% al 40% rispetto all’acquisto dei biglietti e dà accesso a tariffe speciali per abbonamenti e biglietti della rassegna di danza, Evoluzioni, e di teatro leggero, Divertiamoci a teatro.

Per l’acquisto dei nuovi abbonamenti, in vendita presso la biglietteria del Teatro Verdi ci sarà tempo fino a domenica 18 novembre. I biglietti dei singoli spettacoli, invece, saranno acquistabili dal 30 ottobre, ad eccezione per lo spettacolo Generare Dio i cui biglietti saranno in vendita al Verdi e online già a partire dal 9 ottobre.

Comments are closed.