Sogni d’oro celebra la danza

Sogni d’oro celebra la danza con i tre grandi classici del balletto di Čajkovskij letti da Silvia Casarin Rizzolo: Il lago dei cigni, La bella addormentata e Lo schiaccianoci

 È una buonanotte che risuona sulle note di Pëtr Il’ič Čajkovskij e arriva a passi di danza quella che oggi la rubrica Sogni d’oro del Teatro Stabile del Veneto propone a grandi e piccini prima di andare a dormire. Per celebrare la giornata mondiale della danza, infatti, ad accompagnare il sonno dei più piccoli saranno le tre fiabe che hanno ispirato i celebri balletti classici del grande compositore russo lette da Silvia Casarin Rizzolo: Il lago dei cigni, composta inizialmente per i nipoti e poi rappresentata per la prima volta al Bolshoi di Mosca nel 1877, La bella addormentata, fiaba della tradizione europea la cui prima rappresentazione ebbe luogo il 15 gennaio 1890 presso il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo riscuotendo subito un grandissimo successo, e Lo schiaccianoci, l’ultima opera del trittico, ispirata all’omonima fiaba di E. T. Amadeus Hoffman, che debuttò al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo nel 1892.

A leggere i tre grandi classici della tradizione è Silvia Casarin Rizzolo, direttrice d’orchestra il cui repertorio include sinfonico, opera, sacra, barocca e balletto classico e che nella propria carriera vanta la direzione di orchestre in tutto il mondo, dalla Fenice di Venezia al Teatro greco di Taormina, da Strasburgo a New York.

Scopri Una stagione sul sofà

Ascolta le fiabe

La bella addormentata

Il lago dei cigni

Lo schiaccianoci

Comments are closed.