Susanna Costaglione

costaglioneSusanna Costaglione comincia la sua attività di attrice nel 1982 con il regista Giuseppe Emiliani a Venezia, lavorando principalmente su testi di Teatro Contemporaneo e di Poesia.
Dal 1986 prende parte ad alcune produzioni della Compagnia Giorgio Albertazzi (FEDERICO II di Svevia, IL SILENZIO DELLE SIRENE, RECITAL DANNUNZIANO). Nel 1988 lavora con Albertazzi nel PEER GYNT con l’Orchestra e Coro del MAGGIO FIORENTINO, al Teatro Comunale di Firenze.
Per la Società Multiservizi di Udine realizza lo spettacolo-oratorio ALLA RICERCA DELL’ADELCHI PERDUTO (1990), da un’idea di Paolo Puppa, dove interpreta il duplice ruolo di Adelchi e Ermengarda.
Nel 1990 viene segnalata al “Premio Internazionale di Teatro ROBERTO DE MONTICELLI” nell’ambito della sezione “Nuovi artisti emergenti”.
Sempre nel 1990 per la rassegna di musica contemporanea “MATERA SASSI”, organizzata da RAI 1, Radio 1, Audio box, è l’interprete dell’opera Gargan’Suite di Nicola Cisternino.

Dal 1991 al 1994 è invitata al Festival SANTARCANGELO DEI TEATRI con gli spettacoli:
LA MARIEE MISE A NU PAR SES CELIBATAIRES, MEME (1991), regia di Giorgio Fabbris, nel quale interpreta Rrose Sèlavy alter ego femminile di Marcel Duchamp; END ZEIT (1992) da G. Buchner, regia di Claudio Di Scanno, nel ruolo di George Buchner; A TUTTI GLI URAGANI CHE CI PASSERANNO ACCANTO (1994) da B. Brecht di cui è l’attrice protagonista con musicisti in scena, regia di Claudio Di Scanno.
Nel 1995 debutta al Festival di VOLTERRA con lo spettacolo DUJ FURAT MULO ballata zingara,con musiche eseguite in scena dal gruppo rom Alexian Group,sempre per la regia di Claudio Di Scanno con il quale comincia a lavorare stabilmentedal1992 nella Compagnia Drammateatro e con il quale ha diretto il progetto di residenza teatrale Popoli dei Teatri a Popoli.
Nell’ambito del ROMA EUROPA Festival, è l’attrice nello spettacolo di danza contemporanea MEDEA (1997) dal testo espressionista di Hans H. Jahn. Musiche originali di Michele Dell’Ongaro, coreografia di Anouska Brodactz.
1998 è la protagonista di POUR EN FINIR… (evocation) dal testo per l’opera radiofonica Pour en finir avec le jugement de dieu di Antonin Artaud, lavoro nel quale l’attrice esprime ai massimi livelli la sua tensione verso la ricerca di un corpo-voce.
Recensioni del lavoro sono apparse sui principali quotidiani nazionali e sulle più autorevoli riviste specializzate di teatro. Il video dello spettacolo prodotto da Cult Network Italia è andatto in onda per due anni periodicamente su Sky.

A febbraio 2004 esce il CD URAGANI Concert/azione cooproduzione Tracce di Teatro D’Autore (Bologna) e Drammateatro in collaborazione con IL MANIFESTO che ne cura la distribuzione.
Nell’estate 2004 interpreta il ruolo della Contessa Ilse de I Giganti della Montagna di L.Pirandello nello spettacolo IL TEMPO DEI GIGANTI per la regia di Claudio Di Scanno.
In ottobre lavora con l’attore Leo Gullotta e il compositore Luis Bacalov nello spettacolo IL GADDUS in Abruzzo, su testi di Carlo Emilio Gadda.
27 gennaio 2005, debutta con lo spettacolo-evento nell’ex-mattatoio di Pescara CANNIBALI di G.Tabori e da testimonianze di donne nei campi di sterminio per il Progetto MEMORIA a Pescara curato da Germano Scurti. La regia dello spettacolo è di Claudio Di Scanno.
Estate 2005 interpreta il ruolo di Prometeo nel PROMETEO Incatenato di Eschilo per il progetto ARCHEO, produzione Teatro Stabile d’Abruzzo. Regia di Claudio Di Scanno.
In autunno è invitata al FESTIVAL DANTESCO di Ravenna, per il quale elabora un personale percorso di lettura dal Paradiso di Dante
Premio FRANCO ENRIQUEZ 2005 per la sua interpretazione nello spettacolo POUR EN FINIR…(evocation) di A.Artaud
Ad aprile 2006 è la voce recitante de LA MONTAGNA Incantata presso l’Auditorium della RAI di Torino. Spettacolo per orchestra, coro, soprano e voce recitante con l’Orchestra Sinfonica dell’Aquila diretta dal maestro VittorioAntonellini
Estate e Stagione teatrale 2006-2007: è Antigone nell’ ANTIGONE di Bertolt Brecht. Produzione Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con il progetto Archeo dell’Atam. Regia di Claudio Di Scanno.
Riceve il Premio FRANCO ENRIQUEZ 2006 per la sua interpretazione nello spettacolo MUSI NERI Dialogo della miniera.
In ottobre viene ospitata a Toronto dal COLUMBUS CENTRE, Centro Scuola e Cultura Italiana, con una lettura di poesie per l’anniversario del Trentennale del Centro Scuola e della Dante Society of Toronto.
Nel febbraio 2007 debutta come protagonista femminile nello spettacolo TU NON SAI COS’E’ L’AMORE, al Teatro delle Fondamenta Nuove di Venezia, tratto dall’omonimo romanzo di Marco Franzoso e per la regia di Giuseppe Emiliani. Produzione Teatro delle Fondamenta Nuove e Comune di Venezia.
Ad aprile 2007 è la voce recitante per la serata inaugurale del Progetto “dal 25 APRILE al 1 MAGGIO, dalla liberazione al lavoro che libera” con Giovanna Marini e il suo quartetto, presso il Teatro Comunale di Popoli.
Luglio 2007: interpreta il personaggio di Clitennestra nell’ORESTIADE di Eschilo, nella traduzione di P.P.Pasolini per la regia di Claudio Di Scanno. Coproduzione TSA Teatro Stabile d’Abruzzo, Drammateatro, ATAM Circuito teatrale Abruzzo e Molise.
Aprile 2009: FEDRA da Gabriele D’Annunzio e Euripide, riscrittura a cura di Susanna Costaglione, regia di Claudio Di Scanno. Pre-debutto a Pescara. Debutto al Vittoriale degli Italiani. L’attrice interpreta Fedra
Giugno 2009: LE TROIANE da Euripide, riscrittura di Susanna Costaglione. Giochi del Mediterraneo 2009. Regia di Claudio Di Scanno. L’attrice interpreta Ecuba.

TEATRO

PIENI DI PUDORE da “Orgia” di P.P.Pasolini e da “La Voce” di Anais Nin, regia di Giuseppe Emiliani.
JOHN GABRIEL BORKMAN di H.Ibsen, regia di Giuseppe Emiliani
MARIONETTE, CHE PASSIONE di P.M.Rosso Di San Secondo, regia di Giuseppe Emiliani
PERSONAGGI IN RIVOLTA da L.Pirandello, regia di Giuseppe Emiliani

FEDERICO II DI SVEVIA, regia di Giorgio Albertazzi
IL SILENZIO DELLE SIRENE di G.Albertazzi, regia di Egisto Marcucci
PEER GYNT di H.Ibsen, con il Coro e Orchestra del MAGGIO FIORENTINO, regia di Giorgio Albertazzi

AVVISI DI PARTENZA da D.Buzzati, regia di Giuseppe Emiliani
CREDITORI di A.Strimberg, regia di Giuseppe Emiliani
IL MARINAIO di F.Pessoa, regia di Giuseppe Emiliani
CLITEMNESTRA, O DEL CRIMINE di M.Yourcenar, per “Platea d’Estate” a cura di Ennio Coltorti
LA MARIEE MISE A NU PAR SES CELIBATAIRES, MEME da M.Duchamp, W.Shakespeare, M.Tobino. Produzione Santarcangelo dei Teatri e Out Off di Milano, regia di Giorgio Fabbris
LA NOTTE POCO PRIMA DELLA FORESTA di B.M.Koltès, regia di Gaetano Marino
END ZEIT-Discorso sulla fine del tempo da G.Buchner. Produzione Santarcangelo dei Teatri e Teatro Stabile Abruzzese, regia di Claudio Di Scanno.
A TUTTI GLI URAGANI CHE CI PASSERANNO ACCANTO-Mahagonny Concert/azione n. 1. Debutto nazionale al Festival Santarcangelo dei Teatri, regia di Claudio Di Scanno.
BREVIARIO DI FUGA DI UNA PESCATRICE DI RANE di R.D’Onghia, regia di Claudio Di Scanno
DUJ FURAT MULO’-Ballata zingara del rom Santino Spinelli, musiche originali eseguite in scena da S.Spinelli e il suo gruppo. Debutto nazionale al Festival di Volterra, regia di Claudio Di Scanno.
MEDEA di Hans H.Jahn, musiche originali di Michele Dell’Ongaro, coreografia di Anouska Brodactz. Debutto nazionale al ROMA EUROPA Festival.
DANNATI ANGELI dal “Mephisto” di K.Mann. L’attrice interpreta il ruolo maschile di Gustav Grundgens e di Mefistofele, regia di Claudio Di Scanno. Produzione Teatro Stabile Abruzzese e Santarcangelo dei Teatri
MEDEA di R.Montero vincitore del “Premio Calvino per Autori Cubani”. Musiche in scena di Michele Sambin, regia di Claudio Di Scanno. Produzione Teatro Stabile Abruzzese
MOLIEREMACHINE da M.Bulgakov, Moliere, e da “Intervista immaginaria alla figlia di Moliere” di G.Macchia. Regia di Claudio Di Scanno
ECO e PENELOPE di Paolo Puppa, Festival “Il Mito e il Mare” di Salerno, regia dell’attrice.
LA VISIONE DI HILDEGARD dramma sacro di M.M.Tosolini, regia di Paolo Antonio Simeoni
GLAUCO da l’omonimo testo di E.L.Morselli. Debutto al Festival “Il Mito e il Mare” di Salerno, organizzato dall’associazione Grandi Classici che le affida la regia dello spettacolo, di cui oltre che interprete è curatrice del progetto drammaturgico e musicale.
URAGANI Concert/azione n. 2 da B.Brecht, musiche originali eseguite in scena di Angelo Valori con arrangiamenti da K.Weill e Eisler. Regia di Claudio Di Scanno
POUR EN FINIR…(evocation) da “Pour en finir avec le jugement de dieu” di A.Artaud, per attori, soprano e percussioni. Regia di Claudio Di Scanno.
IL TEMPO DEI GIGANTI da “I Giganti della Montagna” di L.Pirandello. Regia di Claudio Di Scanno. L’ attrice interpreta il ruolo di Ilse.
IL GADDUS IN ABRUZZO su testi di Carlo Emilio Gadda, con l’attore Leo Gullotta e il compositore Luis Bacalov. Progetto drammaturgico di Errico Centofanti.
MUSINERI Dialogo della miniera, da testi di Bruno Brancher. Regia di Claudio Di Scanno.
CANNIBALI da “Die Kannibalen” di G.Tabori e da testimonianze di donne nei campi di sterminio. Regia di Claudio Di Scanno.
PROMETEO Incatenato, di Eschilo. Regia di Claudio Di Scanno. Produzione Teatro Stabile d’Abruzzo e Drammateatro. L’attrice interpreta il ruolo di Prometeo.
ANTIGONE di Sofocle di Bertolt Brecht. Regia di Claudio Di Scanno. Produzione Teatro Stabile d’Abruzzo. L’attrice interpreta il ruolo di Antigone.
TU NON SAI COS’E’ L’AMORE dall’omonimo romanzo di Marco Franzoso, regia di Giuseppe Emiliani. Produzione Teatro delle Fondamenta Nuove e Comune di Venezia.
PIETJA AND WOLF, da Pierino e il Lupo di S.Prokof’ev. Riscrittura e regia di Claudio Di Scanno, riscrittura drammaturgia musicale di Diego Conti. Produzione Drammateatro.
ORESTIADE di Eschilo, nella traduzione di P,P,Pasolini. Regia di Claudio Di Scanno. Coproduzione Drammateatro e Teatro Stabile d’Abruzzo. L’attrice interpreta il ruolo di Clitennestra.
LA FIGLIA DI AGAMENNONE dall’omonimo romanzo dello scrittore albanese Ismail Kadarè. Regia di Claudio Di Scanno.Coproduzione Drammateatro-Florian TeatroStabile d’Innovazione. Pogetto FACTORY.
FEDRA da Gabriele D’Annunzio e Euripide, riscrittura a cura di Susanna Costaglione, regia di Claudio Di Scanno. Pre-debutto a Pescara. Debutto al Vittoriale degli Italiani. L’attrice interpreta Fedra
LE TROIANE da Euripide, riscrittura di Susanna Costaglione. Giochi del Mediterraneo 2009. Regia di Claudio Di Scanno. L’attrice interpreta Ecuba.

POESIA

I FIORI DEL DESERTO liriche di G.Leopardi, regia di Giuseppe Emiliani
SENTIMENTO DEL VIVERE, ovvero Gabriele d’Annunzio liriche di Gabriele d’Annunzio, regia di Giuseppe Emiliani
RECITAL BAROCCO liriche barocche con musiche eseguite da un ottetto di fiati e archi, regia dell’attrice
RUSTICHE FRENESIE, SOGNI FIORITI liriche barocche per voce e fisarmonica, regia dell’attrice
RECITAL DANNUNZIANO liriche di Gabriele d’Annunzio, regia di Giorgio Albertazzi
ET IN SPLENDORE da poesie di Maria L.Spaziani, musiche originali eseguite al piano dall’autore Piotr Lachert. Ideazione di Laura Guadagnin, regia dell’attrice
IL PARADISO di Dante Alighieri, percorso di lettura dal Paradiso della Divina Commedia. Festival di Ravenna.
IL BEL PAESE LA’ DOVE IL SI’ SUONA, Spettacolo per i 30 anni del Centro Scuola e Cultura Italiana di Toronto. Columbus Centre e The Dante Society of Toronto (Canada)

In MUSICA

GARGAN SUITE di Nicola Cisternino, opera di musica contemporanea per voce recitante flauto basso clarinetto basso e pianoforte. Musiche eseguite dal Nouvel Ensamble Contemporain. Produzione RAI 1 Radio 1 Audio Box. Debutto a Matera per il progetto “Città Sonante: Matera sassi ‘90” a cura di Pinotto Fava
SILLABE da “L’Ecclesiasta” dell’Antico Testamento. Per voce recitante cantanti lirici percussioni e nastro magnetico del compositore Marco Giommoni
IL PIANTO DELLA MADONNA di Jacopone da Todi, per voce recitante, soprano, coro e fisarmonica. Produzione Teatro Stabile Abruzzese, regia di Claudio Di Scanno
LA VISIONE DI HILDEGARD dramma sacro di M.M.Tosolini. Musiche originali di Marco Maria Tosolini per Arcana, musiche di Hidegard von Bingent eseguite da Dramsam insieme vocale e musicale
LA MONTAGNA INCANTATA recital per voce recitante, coro e soprano, con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Vittorio Antonellini in occasione della ricorrenza dell’Anno Internazionale della Montagna. Progetto drammaturgico di Francesco Zimei.
RETRATO DE TANGO di Davide Cavuti, per voce e piccola orchestra. Festival Internazionale “Aspettando la Perdonanza”

VIDEO

SE LA MIA AMICA ENTRASSE produzione STRIKE f.p., regia di Cristina Vuolo
SOMMERSO produzione STRIKE f.p., regia di Cristina Vuolo.
Entrambi i lavori hanno ricevuto segnalazioni e premi a Bologna Firenze e Parigi.
POUR EN FINIR…(evocation) dall’omonimo spettacolo da “Pour en finir avec le jugement de dieu” di A.Artaud. Produzione CULT NETWORK ITALIA per Sky Cult.

CD

URAGANI Concert/azione
Dedicata a Bertolt BRECHT
Liberamente ispirato a “Ascesa e rovina della città di Mahagonny” di Bertolt Brecht

Produzione de IL MANIFESTO e TRACCE DI TEATRO D’AUTORE Pieve di Cento