Sandra Mangini

Sandra-Mangini-per-Malmadur

 

SANDRA MANGINI, attrice, cantante e regista veneziana, lavora professionalmente in teatro dal 1990.

 

Collabora con:
Teatro Stabile di Bolzano (La vita che ti diedi di L.Pirandello, regia di M.Bernardi, 2014; L’Officina – Storia di una famiglia di A.Demattè, regia di C.Rifici, 2013; Acciaierie di A. Caldonazzi, A.Castelli, S. Ottoni, regia A.Caldonazzi, 2009; La leggenda del Regno dei Fanes di B. M. dal Lago, regia P. Bonaldi);
Teatro Stabile del Veneto (Se no i xe mati no li volemo di G. Rocca, regia G. Emiliani, 2011);
Giovanna Marini (per Théâtre Vidy Lausanne in La fabbrica di A. Celestini, regia Charles Tordjman, Paris 2010; per Teatridithalia in Coefore e Eumenidi, appunti per un’Orestiade italiana di Eschilo – P.P.Pasolini, regia di E. De Capitani, 1999 -2000);
La Biennale – Festival Internazionale di Musica Contemporanea (Solsången di K. Rehnqvist, direzione M°Joana Carneiro, Teatro La Fenice Venezia, 2009);
Napoli Teatro Festival Italia Don Giovanni o sia Il Convitato di Pietra, opera di G.Bertati e G.Cazzaniga, regia P. Vescovo, 2008);
Maan Ricerca e Spettacolo (Opera del Malaffare da B.Brecht e J. Gay diretto da D. Schinaia, 2008);
Teatro Fondamenta Nuove di Venezia (Il Milione di Marco Polo, cura di G. De Bosio, 2008; Mala Aria, da A.Benvenuti, regia di V. Fornetti, 2007);
Gian Antonio Stella, Gualtiero Bertelli e la Compagnia delle Acque (Il Maestro Magro, 2005; Acqua, con M.Ovadia e N.Balasso, 2007);
Pantakin da Venezia (Anfitrione, da Molière, regia di E. Allegri, 1996; La Moglie Muta Commedia dell’Arte, regia di L. Franceschi, 1997, La Moscheta di Ruzante, regia di V. Zernitz,2002);
Cancarev Dom Liubljana/Teatro Reon Bologna (Tre sorelle – Maison Vide da A. Cechov, regia di F. Janneo, 2000);
Eleonora Fuser (Il racconto dei racconti da G.B.Basile, regia di A.Fortuzzi, 1990).

Dirige Quattro Soldi per Compagnia Malmadur/Teatro Ca’ Foscari, 2014; Opera del Mendicante di J. Gay, direzione musicale M°L. Borin, Compagnia Nuova Cantica 2011; Terra di desideri da Orlando Furioso di L. Ariosto, Pantakin da Venezia, 1996.
Dirige e scrive Cuor, dalle parole di Rina Cavalieri, perlèra veneziana, interpretato da E. Fuser, 2014; in collaborazione con S. Rota, Patanostrada, Strade, politica in maschera, 1999 e Patanostrada, la Terra, un omaggio alla civiltà contadina, 2003;
in collaborazione con G. Casarin, Graspo d’Uva, el pensiero de poder fare una società giusta, Comitato Forte Sirtori, 2003; Città R-esistente, festa teatrale, Ass. Daltrocanto, 2005;
per Bassano Opera Estate, Chiacchiere di Contrabbando, 2002, (e ripresa 2014), e Voci dalla Brenta, 2003;
Scrive e interpreta Avevamo vent’anni… donne nella Resistenza Veneta, Istituto Veneziano per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea, 2005;
E noi siam lavoratore, il lavoro delle donne nel 1900 in Veneto, in scena con G.Casarin, Ass. R-esistenze Venezia, 2006;
Peregrinazioni lagunarie, canti e racconti tradizionali della Laguna di Venezia, 2011,
Parfumul Strazilor (il profumo delle strade) Piccolo Varietà dell’Est, dedicato alle culture dell’Est Europa, all’ Altro e all’Altrove, 2013.

E’ docente di canto presso Accademia Teatrale Veneta e formatrice teatrale presso svariate realtà in ambito artistico e sociale.