Damiano Michieletto

michelettoNato a Venezia, Damiano Michieletto ha studiato regia presso la Scuola di Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano e si è laureato in Lettere Moderne all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Tra le sue prime produzioni operistiche spiccano L’Histoire du soldat di Stravinskij, A Midsummer Night’s Dream, Le Carneval des Animaux e Noye’s Fludde di Britten per l’Auditorium di Milano.

Nel 2003 ha debuttato al Wexford Opera Festival con Švanda dudák, di Weinberger, grazie alla quale riceve il premio Irish Times/ESB Theatre Awards per la produzione operistica dell’anno. In seguito porta in scena Il Trionfo delle Belle di Pavesi per il Rossini Opera Festival di Pesaro, Il Barbiere di Siviglia per il Maggio Musicale Fiorentino e in tournée in Cina, I Finti Filosofi di Spontini per il Festival Pergolesi Spontini, Falstaff per l’English Touring Opera e La Bella e la Bestia di Marco Tutino per il Teatro Comunale di Modena.

Tra le regie d’opera delle ultime stagioni si annoverano Il Dissoluto punito diCarnicer per il Festival Mozart di La Coruña, L’Italiana in Algeri al Teatro Olimpico di Vicenza, La Gazza Ladra al Rossini Opera Festival di Pesaro coprodotto con il Teatro Comunale di Bologna, Il Cappello di Paglia di Firenze di Nino Rota per il Teatro Carlo Felice di Genova, Jackie O’ di Daugherty per l’Opera Festival di Lugo, Lucia di Lammermoor, Il corsaro e Luisa Miller al Teatro dell’Opera di Zurigo, Roméo et Juliette e Don Giovanni al Teatro La Fenice di Venezia, un revival de La Gazza Ladra al Teatro Comunale di Bologna, Die Entführung aus dem Serail al Teatro San Carlo di Napoli e La Scala di Seta al Rossini Opera Festival di Pesaro, Il Barbiere di Siviglia alTeatro dell’Opera di Ginevra, Madama Butterfly al Teatro Regio di Torino, L’elisir d’Amore a Valencia in coproduzione con Madrid, The Greek Passion a Palermo, Così fan tutte al New National Theatre di Tokyo.

Tra le produzioni seguite a partire dal 2011, sono da ricordare in particolar modo Don Giovanni, Nozze di Figaro e Così fan tutte al Teatro La Fenice di Venezia, La Bohème al Festival di Salisburgo e a Shangai, Trittico di Puccini al Theater an der Wien e a Copenhagen, L’elisir d’Amore a Madrid e a Graz, Poliuto a Zurigo.

Il 2013 si apre con la ripresa di Barbiere di Siviglia a Valencia e St.Etienne e prosegue con la nuova produzione di Falstaff per il Festival di Salisburgo, Un ballo in maschera e Scala di seta per il Teatro alla Scala di Milano.

Nella prosa ha lavorato per il Teatro Stabile del Veneto curando negli ultimi anni la regia di Nina non far la stupida (A.Rossato), Tramonto (R.Simoni), Quando al paese mezogiorno sona(R.Palmieri), Il ventaglio (C.Goldoni).

Tra gli impegni recenti e futuri: Idomeneo al Theater an der Wien di Vienna e a Tokyo, Rake’s progress a Lipsia e Venezia, Cenerentola al Festival di Salisburgo, Guillaume Tell a Londra, Viaggio a Reims ad Amsterdam.