Aldo Ottobrino

ottobrinoDilomato alla Scuola di Recitazione dello Stabile di Genova nel 1996, partecipa a Amore per amore di Congreve e a Victor o i bambini al potere di Vitrac, regie di Anna Laura Messeri.lnizia, quindi, una lunga collaborazione con il Teatro della Tosse, recitando in spettacoli di Tonino Conte, Sergio Maifredi, Nicholas Brandon e Massimiliano Civica. Torna allo Stabile di Genova come interprete di Lo storpio di Imshmaan di McDonagh, L’illusione comica di Corneille e Morte di un commesso viaggiatore di Miller (regie di Sciaccaluga), L’ispettore generale di Gogol’ e Lotta di negro e cani di Koltès (regie di Langhoff), Schweyk nella seconda guerra mondiale di Brecht e L’alchimista di Jonson (regie di Jurij Ferrinl, accanto al quale è anche in Misura per misura di Shakespeare). Con Giorcelli, scrive Fotofinish e il monologo U.N.O., dei quali è anche interprete e regista. Lavora In Mainstream di Grieg (regia di Fausto Paravidino), al fianco di Paolo Graziosi in La lezione di Ionesco. Occasionalmente collabora anche con il Teatro dell’Archivolto (Pimpa sogni d’oro di Altan e Candide di Bernsteln), con il Teatro Cargo (Partenze di Sicignano e Vannucci) e con Andrea Nicolini (Zazie nel metrò di Queneau e Pinocchio di Collodi)