• 22 febbraio 2015 15:00
  • 23 febbraio 2015 15:00
  • 24 febbraio 2015 15:00

22 – 24 febbraio
dalle 15.00 alle 20.00
PUNTA CORSARA/EMANUELE VALENTI
DELLA FAME, DELLA MORTE, DELL’AMORE
A partire da alcune farse di Molière (Il Signor di Pourceaugnac, Le furberie di Scapino) e da estratti di testi di Antonio Petito, famoso pulcinella napoletano della seconda metà dell’ottocento, Emanuele Valenti proverà a ritrovare i fili di una comicità antica che ha le sue radici nei lazzi e nei canovacci degli attori della commedia dell’arte, e che prende le mosse dai temi universali della fame, della morte, dell’amore. I tre giorni di lavoro saranno un modo per conoscere alcuni aspetti della tradizione teatrale partenopea dove al centro c’è l’attore, il lavoro sul movimento, la caratterizzazione, la relazione con l’altro e la ricerca della propria voce e della propria parola. I partecipanti saranno chiamati a lavorare sui personaggi dei testi di riferimento partendo dai loro antenati, i caratteri della commedia dell’arte, tentando di reinventarli, di riscriverli in modo assolutamente personale. Chi sono Sbrigani, Nerina, Pourceaugnac, Pulcinella e Felice Sciosciammocca oggi per noi? Dove potremmo averli visti? Chi è il servo e chi il padrone? Verranno utilizzate le parole sgrammaticate di Totonno ‘o pazz’, meglio noto come Petito e la comicità crudele di Jean Baptiste Poquelin detto Molière, perché entrambi questi autori, anche se in periodi e contesti storici diversi, hanno reinventato una tradizione, attualizzandola e rendendola viva nel presente. Saranno usati come veri e propri antenati teatrali e, imitandoli, si cercherà di rubare dalle storie del passato per raccontare la fame, la paura della morte, il lato grottesco e tragicamente comico dell’amore.

Punta Corsara nasce nel 2007 come progetto di impresa culturale della Fondazione Campania dei Festival per il Teatro Auditorium di Scampia e diventa nel 2010 associazione culturale indipendente. Vince il premio Speciale Ubu 2010 e il premio Hystrio – Altre Muse 2010. Marco Martinelli e Debora Pietrobono, direzione artistica e organizzativa fino al 2009, hanno affidato la guida del progetto ad Emanuele Valenti e Marina Dammacco, loro assistenti sin dall’inizio del percorso che oggi vede il gruppo corsaro costituito dai giovani attori, organizzatori e tecnici che hanno preso parte al percorso triennale di formazione ai mestieri dello spettacolo.

Modalità di partecipazione e selezione

Le richieste di partecipazione dovranno essere inviate via email all’indirizzo progetti@teatrostabileveneto.it includendo una lettera di motivazione e il proprio curriculum entro il 20 febbraio 2015.
La direzione selezionerà fino a un massimo di 20 partecipanti.
Il costo di partecipazione è di 100 euro

Pin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook

Teatro Verdi

Centralino 049 8777011
Biglietteria 049 87770213
Fax 049 661053
Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Richiesta informazioni info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Orario di biglietteria  

Fino al 16 giugno 2018
dal martedì al sabato 10.00/13.00 – 15.00/18.30
in tutte le giornate di spettacolo 10.00 /13.00 – 15.00 / inizio spettacolo
domeniche con spettacolo 15.00 / inizio spettacolo

 

Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia