• 25 Ottobre 2019 20:45
  • 27 Ottobre 2019 16:00

… In fine: una Turandot attraverso il cervello moderno, il tuo, d’Adami e il mio… la nostra Principessa (su cui sempre più si fissa la mia mente) sarà felice di vederci uniti per vivisezionarne l’anima”. Quando ho letto questo passaggio di una lettera che scrive lo stesso Giacomo Puccini a Renato Simoni, il 18 marzo 1920, ho capito che in “Turandot” desidero raccontare dell’altro, non solo la storia che viene narrata nel libretto ma un meccanismo più profondo, quello che si trova dentro la mente della Principessa, imprigionata in un continuo ripetersi di accadimenti. Poco importa, quindi, se siamo in Cina o no (l’ambientazione e i richiami estetici rispettano comunque il libretto e il luogo dell’azione, reinventando semplicemente i personaggi con una chiave favolistica e di fantasia), quello che importa è cosa dovrà rappresentare la scena, cosa vedrà il pubblico all’apertura del sipario. Dalle lettere si comprende che per Puccini è fondamentale la rapidità dell’azione, la speditezza scenica, la sveltezza ed efficacia alle singole scene, utilizzando le parole del compositore in una lettera a Simoni del 22 dicembre 1920. Ho voluto così creare uno spazio scenico semplice, ma efficace al tempo stesso, con pochissimi elementi che cambiano, che vanno e vengono, proprio per dare quel senso di disagio e di cambiamento continuo di una mente, quella della Principessa, che vuole auto-ingannarsi per poter portare avanti questo suo “gioco”, cambiando le situazioni della realtà a suo piacimento. L’ambientazione è inventata: può essere la Cina ma può anche non esserlo, può essere il tempo delle favole o il futuro. E’ una storia perenne. Per chi desidera assaporare l’opera, ascoltare la forza della musica, la poesia del libretto, c’è tutto. Ho cercato di rispettare, innanzitutto, la musica e, se possibile, esaltarla con il movimento scenico.

Filippo Tonon

 

 

 

ABBONAMENTI DUE OPERE

Turni abbonamento

Turno A – 25 ottobre ore 20:45 e 29 dicembre ore 18:00

Turno B – 27 ottobre ore 16:00 e 29 dicembre ore 18:00

 

TURANDOT

 

DON GIOVANNI

–        Platea, palco di pepiano, palchi di primo ordine BALCONATA EURO 130,00
–        palco pepiano/primo ordine NO BALCONATA EURO 127,00
–        palco secondo ordine BALCONATA EURO 118,00
–        palco secondo ordine NO BALCONATA EURO 115,00
–        Galleria EURO 60,00

 

 

ABBONAMENTI RIDOTTI DUE OPERE
gruppi superiori a 25 persone, abbonati stagione di Prosa – Dipendenti Comune di Padova, a presentazione del badge elettronico, max 2 a persona

 

TURANDOT

 

DON GIOVANNI

–        Platea, palco di pepiano, palchi di primo ordine BALCONATA EURO 120,00
–        Palco pepiano/primo ordine NO BALCONATA EURO 117,00
–        Palco secondo ordine BALCONATA EURO 105,00
–        Palco secondo ordine NO BALCONATA EURO 102,00
–        Galleria EURO 50,00

 

ABBONAMENTI RIDOTTI DUE OPERE UNDER 35

Posti

 

TURANDOT

 

DON GIOVANNI

–        Platea, palco di pepiano, palchi di primo ordine BALCONATA EURO 108,00
–        Palco pepiano/primo ordine NO BALCONATA EURO 105,00
–        Palco secondo ordine BALCONATA EURO 92,00
–        Palco secondo ordine NO BALCONATA EURO 90,00
–        Galleria EURO 40,00

 

 

PREZZI BIGLIETTI

BIGLIETTI SINGOLI INTERI

Posti

 

TURANDOT

 

DON GIOVANNI

–        Platea, palco di pepiano, palchi di primo ordine BALCONATA EURO 75,00
–        Palco pepiano/primo ordine NO BALCONATA EURO 70,00
–        Palco secondo ordine BALCONATA EURO 65,00
–        Palco secondo ordine NO BALCONATA EURO 60,00
–        Galleria EURO 35,00

 

BIGLIETTI SINGOLI RIDOTTI
applicati a gruppi superiori a 25 persone,- Dipendenti Comune di Padova, a presentazione del badge elettronico, max 2 a persona

 

TURANDOT

 

DON GIOVANNI

–        Platea, palco di pepiano, palchi di primo ordine BALCONATA EURO 70,00
–        Palco pepiano/primo ordine NO BALCONATA EURO 65,00
–        Palco secondo ordine BALCONATA EURO 60,00
–        Palco secondo ordine NO BALCONATA EURO 55,00
–        Galleria EURO 30,00

 

BIGLIETTI SINGOLI RIDOTTI UNDER 35

 

TURANDOT

 

DON GIOVANNI

–        Platea, palco di pepiano, palchi di primo ordine BALCONATA EURO 60,00
–        Palco pepiano/primo ordine NO BALCONATA EURO 57,00
–        Palco secondo ordine BALCONATA EURO 50,00
–        Palco secondo ordine NO BALCONATA EURO 47,00
–        Galleria EURO 20,00

 

Info acquisto biglietti: Teatro comunale Giuseppe Verdi – tel 049 87770213 – www.teatrostabileveneto.it

Prevendite: presso la Biglietteria Teatro Verdi orari: da martedì a sabato dalle ore 10:00 alle 18:30

La sera dello spettacolo la biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio

Comune di Padova – Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche – UOC Manifestazioni e Spettacoli
Info: 049 8205623-5611 – manifestazioni@comune.padova.itpadovacultura.it

Teatro Verdi

Centralino 049 8777011
Biglietteria 049 87770213
Fax 049 661053
Coordinatore direzione.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Richiesta informazioni info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
Orario di biglietteria  

Dal 27 agosto

dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 18.30
(domenica e lunedì chiuso)

Giornate con spettacolo:
dal martedì al sabato dalle ore 10.00 a inizio spettacolo

Domeniche con spettacolo dalle ore 15.00 a inizio spettacolo

 

Via dei Livello 32 - Padova - 35139 - Italia