• 25 settembre 2013 20:30
  • “Religions” è la storia intrecciata di quattro giovani veneti, focalizzata sul racconto della loro infanzia, adolescenza e giovinezza, quattro personaggi imprigionati in conflitti irrisolti, di cui non sono nemmeno consapevoli. “Religions” è il risultato di una ricerca sui condizionamenti – in particolare quelli familiari e territoriali – che ci impediscono di realizzarci come esseri umani adulti e completi, facendoci perlopiù dimenticare la nostra natura essenziale e i nostri sogni.

    Lo spettacolo è nato raccogliendo testimonianze reali di vita di giovani veneti, e ripercorre storie di vita vissuta (religio deriva dal latino relegere, “ripercorrere” o “rileggere”, ma anche “eseguire scrupolosamente un atto”) che si uniscono per scorrere, di fatto, in un unico fiume. Sono storie legate alle dinamiche dell’appartenenza che, in qualche modo, per ritualità, regole e culti – cuius regio, eius religio – possono essere paragonate a vere e proprie religioni (in tal caso dal latino religare, “legare”, “unire assieme”, “vincolare”).

    Pin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook